Programma Pre-season della Mens Sana (2018-2019)



Sabato 18 agosto: ore 00:00 @ Siena - Previsto arrivo giocatori
Domenica 26 agosto: alle ore 18.00 @ Santa Fiora - Mens Sana Basket vs Firenze
Mercoledì 29 agosto: ore 20.30 @ Grosseto - Mens Sana Basket vs Piombino
Mercoledì 5 Settembre: @ Forlì - Forlì vs Mens Sana basket
Sabato 8 settembre: ore 19.00 @ Colle Val d'Elsa - Mens Sana Basket vs Cento
Martedì 11 Settembre: ore 20.00 @ Perugia - Mens Sana Basket vs Rieti
Sabato 15 Settembre: ore 19.00 @ Chiusi - Mens Sana Basket vs Virtus Roma
Gioved'20 Settembre ore 20:30 @ Siena - Mens Sana Basket vs Flexx Pistoia Bk
Sabato 23 Settembre: ore 18:00 @ Cento - Cento vs Mens Sana Basket
Mercoled' 26 Settembre: ore 19.00 @ L'Aquila - Mens Sana Basket vs Roseto
Sabato 29 Settembre ore 18:30 @ Colle Val d'Elsa (rettifica Siena)- Mens Sana Basket vs Ravenna Bk

Forlì ha sostituito la gara programmata a Piacenza vs Casalpusterlengo e Rieti quella con Roseto


  LE AMICHEVILI DELLE ALTRE SQUADRE
  Amichevoli altre squadre

AMICHEVOLI PRE-CAMPIONATO 2018/19

Bookmark and Share

29 settembre 2018 (a Siena)

ON SHARING MENS SANA SIENA-ORASI' RAVENNA 79-78 (17-14, 43-37, 64-63)


ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 8, Pacher 22, Morais, Lupusor 11, Marino 15, Radonjic 3, Ranuzzi 3, Del Debbio 2, Cepic, Prandin 6, Ceccarelli 3, Sanguinetti 6. All. Moretti
ORASI' RAVENNA: Hairston 16, Smith 13, Montano 14, Jurkatamm 5, Cardillo 14, Rubbini 7, Seck 2, Gandini 5, Baldassi, Tartamella 2, Laganà. All. Mazzon


In una città distratta o non certo attratta a sufficenza dall'informazione si è giocata al PalaEstra l'ultima amichevole della ON Sharing Mens Sana. Presenza del pubblico comunque soddisfacente se consideriamo il sabato sera, la bella stagione che invita alle ultime evasioni della stagione, i richiami delle contrade ecc. La ON Sharing Mens Sana voleva vincere e lo ha fatto (79-78) contro una OraSì Ravenna ambiziosa, a buon ragione visto l'organico ed la guida (coach Mazzon), al termine di una gara vera, intensa, in costante equilibrio, decisa nel finale dalla determinazione di capitan Marino (buona la sua prestazione) e compagni. Gara affrontata dai mensanini con Morais in panca (riposo precauzionale). Una vittoria che speriamo non costi troppo dati gli infortuni di Sanguinetti nel finale e di Ranuzzi ad inizio match.
Avvincente il finale punto a punto nel quale hanno la meglio i biancoverdi grazie alla precisione della lunetta di Marino (15 punti totali) ed all'ottima prestazione di Pacher (22 punti con 8/11 dal campo e 11 rimbalzi); bene anche Lupusor che chiude in doppia cifra (11).
Al via parte forte Ravenna che con Hairston in semigancio e Smith piazza lo 0-6 iniziale. Immediata la reazione mensanina con Poletti, la tripla di Ranuzzi mentre sarà Lupusor dalla lunetta a regalare il primo vantaggio alla ON Sharing (11-8). Nel finale di quarto la partita si fa spigolosa: Hairston e Sanguinetti segnano due tiri liberi a testa, così come Rubbini e Lupusor (15-12) mentre si rivede in campo Radonjic, dopo lo stop per infortunio. Si chiude con Pacher che cattura un rimbalzo offensivo e in tap-in firma il 17-14.
Nel secondo quarto Sanguinetti trova un'autostrada davanti e il +5 (19-14) ma Cardillo accorcia da tre e poi serve a Seck un pallone facile per il 19-19. Si scatena Pacher che prima vola da una parte all'altra del campo e appoggia in sottomano poi realizza la tripla dall'angolo del 26-22. Mazzon rigetta nella mischia Hairston che lo ripaga con il canestro del -2 (28-26). Nuovo allungo biancoverde con la prima tripla della serata di capitan Marino, ma Ravenna con Hairston e Smith sorpassa ancora (33-34). Contro-parziale della ON Sharing con Poletti e Lupusor Marino e Prandin (43-36). Si chiude il parziale sul 43-37.
Si riparte con cinque punti in fila di Pacher per il 48-39, con Marino dall'arco la ON Sharing trova il primo vantaggio in doppia cifra (51-39). L'ex Reggio Calabria è scatenato e con un canestro e fallo realizza il 54-41 mentre Montano con una tripla sblocca Ravenna imitato da Smith per lo 0-8 di parziale per Ravenna chiuso da Sanguinetti (56-49). Rubbini dall'angolo realizza la tripla del -4 ma dall'altra parte del campo Cardillo è punito con un fallo e un tecnico e la ON Sharing, con la bomba di Ceccarelli, si ritrova sul 62-52. Ma Cardillo, due volte, e Montano colpiscono dall'arco e Ravenna torna a un solo possesso di distanza (64-61).
L'ultimo quato si apre con i canestri di Poletti, Pacher e Del Debbio (72-63) ma Ravenna piazza un contro-break di 9-0 e pareggia i conti (72-72) quando restano solo 3' da giocare. La reazione mensanina è nella tripla di capitan Marino, che raggiunge la doppia cifra e regala il +3 con 2'32” sul cronometro. Gandini realizza un solo tiro libero mentre dall'altra parte Sanguinetti scivola sul parquet ed è costretto ad uscire zoppicando. Montano a 42” dalla fine spara dall'angolo la tripla del 75-76, la ON Sharing rimette la testa avanti con il 2/2 di Marino e nell'azione successiva costringe Ravenna alla palla persa. Il fallo sistematico porta il capitano biancoverde di nuovo in lunetta (79-76 a 13”). Rubbini lo imita dopo il fallo di Poletti (79-78), Pacher sbaglia la rimessa e regala palla a Ravenna ma il tiro in penetrazione di Montano allo scadere trova solo il primo ferro.


26 settembre 2018 (a San L'Aquila)

ON SHARING MENS SANA SIENA-ROSETO SHARKS 68-81 (22-26, 39-40, 54-61)


ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 4, Pacher 22, Morais 11, Lupusor 10, Marino 9, Radonjic, Ranuzzi 3, Del Debbio, Prandin 9, Ceccarelli, Sanguinetti. All. Moretti
ROSETO SHARKS: Simonovic 4, Person 15, Rodriguez 5, Pene' 3, Menalo 2, Bayehe 1, Sherrod 14, Akele 16, Panopio, Pierich 14, Bushati 7. All. D'Arcangeli


ON Sharing a luci ed ombre contro un Roseto Sharks difficile da affrontare; abruzzesi che giocano con una buona intensità ed aggressività quella che aveva messo in crisi anche il forte Scafati che dopo aver maturato nel terzo periodo un +15 si era visto rimangiare il vantaggio. La Mens Sana, però, non è mai stata in vantaggio; dopo un buon primo tempo (40-39) i biancoverdi di coach Moretti lottano per altri 10' e restano agganciati agli abruzzesi poi, senza Morais non utilizzato in via precauzionale nel secondo tempo per una botta al polpaccio, cedono nell'ultimo parziale nonostante i 22 punti di Pacher.
Ci attendevamo di più, partita complicata. Oltre agli errori offensivi è stato concesso qualcosa di troppo anche in difesa: una zona un pò statica e passiva, subiti diversi 1vs1, troppe seconde palle concesse agli avversari. Quindi prestazione accettabile ma non certo convincente anche se il non utilizzo di Morais nel secondo tempo ha condizionato non poco il risultato finale.
Grande equilibrio iniziale con Pacher in grande spolvero (8 punti). Gli attacchi continuano a prevalere sulle difese (20-20 con 1'42” da giocare) con gli abruzzesi che allungano sul +4 (22-26).
Morais in avvio della seconda frazione trova quattro punti consecutivi che valgono l'aggancio. Con i canestri di Poletti, Lupusor e Prandin la ON Sharing piazza un parziale di 9-0 e vola sul 31-26 ma la squadra di coach D'Arcangeli ricuce lo svantaggio e piazza un contro-break per il nuovo +3 (31-34); Marino piazza la tripla del pareggio ma Pierich dal perimetro e Sherrod permettono a Roseto di condurre 39-34. Nell'ultimo minuto arriva la reazione mensanina con Lupusor, preciso dalla lunetta, e la tripla di Morais poi replica Pierich (39-40).
Al rientro dagli spogliatoi Roseto piazza subito un parziale di 7-2 (41-47) ma Pacher e Poletti guidano la rimonta mensanina (48-49). Dentro anche l'ex Simonovic che schiaccia il nuovo +5 poi Roseto scappa sul 51-59 ma la tripla di Marino allo scadere riavvicina la ON Sharing (54-61). Bushati, con due conclusioni dal perimetro consecutive in avvio dell'ultimo parziale, regala agli abruzzesi il primo vantaggio in doppia cifra (54-67). Prova a rispondere sempre dall'arco Ranuzzi ma il 2+1 di Sherrod mantiene invariate le distanze e con i tiri liberi di Simonovic e Sherrod si portano sul 59-75. Prandin e Lupusor provano a riavvicinare la ON Sharing ma Pierich chiude il match sul 68-81.




23 settembre 2018 (a San Lazzaro di Savena)

BALTUR CENTO-ON SHARING MENS SANA SIENA 76-74 (17-15, 20-21, 21-19, 18-19)


BALTUR CENTO: Ba 5, Mays 7, Fioravanti, Chiera, Chiumenti 14, Reati 11, Pasqualin, Gasparin 6, Benfatto, Moreno, Manzi, White 23, Piperno, Borsato 10. All. Benedetto
ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 15, Pacher 7, Morais 18, Lupusor 8, Marino 7, Radonjic, Ranuzzi 4, Del Debbio, Misljenovic, Ceccarelli, Prandin, Sanguinetti 15. All. Moretti


Due frazione di gioco a testa in un match molto intenso che ha visto anche una buona cornice di pubblico. La ON Sharing Mens Sana voleva verificare i propri miglioramenti dopo la gara persa contro Cento (75-78) l'8 di settembre senza Morais. La Mens Sana è cresciuta, ha avuto buone risposte da Morais (18 pts.), non presente alla prima, ma è cresciuta anche Cento che all'occasione ha avuto un innesto in più, l'ex mensanino Borsato autore di 10 punti.
I biancoverdi, come evidenziato da coach Moretti, hanno diminuito sensibilmente il numero degli errori (alcuni banali) evidenziati nelle gare precedenti; hanno confermato una soddisfacente solidità difensiva mentre nella fase offensiva è andata a fasi alterne con delle pause derivate da affaticamento e perfezionamento delle conoscenze reciproche.
Nel primo quarto subito ON Sharing (0-4 con Morais) ma parziale di 10-0 di Cento (triple di White e Mays e chiuso da Chiumenti). Time-out poi Morais sblocca i biancoverdi con cinque punti e Sanguinetti impatta (15-15). Due tiri liberi di White chiudono il parziale sul 17-15 per i padroni di casa.
La seconda frazione si apre con la tripla di Borsato e il canestro in semigancio di Chiumenti. Pacher trova un gioco da 2+1; Gasparin dall'arco porta la Baltur sul +7. La ON Sharing risponde con Lupusor poi si scatena Morais che con 8 punti personali regala alla ON Sharing al primo vantaggio (18-21). White sulla sirena realizza il canestro del 20-21.
L'avvio del terzo parziale è tutto di marca mensanina: Marino da tre punti, risponde White, poi Ranuzzi, Poletti e Morais per il +7 (2-9). Cento si aggrappa a White che schiaccia (5-9) ma dall'altra parte Pacher inchioda il +6 biancoverde. Reati guida la reazione della Baltur che piazza un parziale di 7-0 chiuso dalla bomba di Sanguinetti (12-14). Anche Poletti segna dall'arco ma lo stesso Reati, White e Ba permettono agli emiliani di raggiungere il +4 (21-17). Il canestro di Ranuzzi chiude la terza frazione sul 21-19.
Nell'ultimo quarto Cento si porta subito sul 3-0. Contro-parziale della ON Sharing con Morais, Pacher e Marino (3-6). Due triple di Borsato riportano avanti la Baltur, Poletti impatta sempre da tre (9-9); il botta e risposta tra l'ex mensanino e il centro biancoverde prosegue (13-12). Sanguinetti è preciso dalla lunetta (14-19) poi il semigancio di Chiumenti e White riavvicinano i padroni di casa che chiudono sul 76-74 totale.




20 settembre 2018 (a Siena)

ON SHARING MENS SANA SIENA-ORIORA PISTOIA 74-88 (14-24, 42-45, 61-65)


ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 12, Pacher 8, Carapelli, Morais 11, Lupusor 10, Marino 13, Ranuzzi 8, Del Debbio, Neri, Prandin 2, Ceccarelli, Sanguinetti 10. All. Moretti
ORIORA PISTOIA: Della Rosa 3, Johnson K.T. 12, Peak 15, Johnson D.L. 10, Querci, Martini, Bolpin 5, Krubally 15, Di Pizzo 2, Severini 7, Auda 17, Pechacek 2. All. Ramagli


La ON Sharing Mens Sana Siena soddisfa il suo pubblico che ripetutamente sottolinea con convincenti applausi le belle giocate sia difensive che offensive.
Risultato finale (+14 per Pistoia) bugiardo come evidenzia anche l'ex coach Mens Sana, Ramagli, dato che fino a 3' dalla fine i biancoverdi erano a stretto contatto. Poi Pistoia ripropone sul parquet i suoi big riposati, Kerron Johnson, Peak, Krubally, mentre per la Mens Sana escono per falli Marino e Poletti. La ON Sharing riesce più volte a ritornare a -1 (37-38), (50-51), (64-65) ma Pistoia, che va a strappi, ha saputo mantenere l'inerzia-gara a proprio favore riproponendo un copione già visto nelle precedenti vittorie contro Torino e Udine: nei momenti di crisi trova risorse e giocatori che le ridanno vantaggio e fiducia. Anche la Mens Sana si ripete: squadra mai doma, di carattere, ben organizzata, senza leader ma con tanti protagonisti. Già una bella Mens Sana che continua a crescere con prestazioni migliorabili (avendone le potenzialità) come il tiro da3 ed ai liberi.
Nel primo quarto gli ospiti dell'ex Ramagli raggiungono il +10 dopo il canestro di Poletti (6-9) e la tripla di Lupusor che permettono alla ON Sharing di impattare sul 9-9. Ranuzzi e Poletti in semigancio riportano avanti Siena poi la squadra di Ramagli piazza un parziale di 11-1 negli ultimi tre minuti con Auda e la tripla di Bolpin sulla sirena per il 14-24.
Nel secondo parziale la ON Sharing sfiora i 30 punti realizzati e accorcia sul -3 nonostante il 6/8 dall'arco della OriOra. A trascinarla è Marino: il capitano biancoverde segna nove punti, che sommati a quelli di Lupusor e Morais riportano sotto Siena (27-30). Pacher appoggia al tabellone il -1 ma Kerron Johnson interrompe il break, Sanguinetti è preciso dalla lunetta e poi colpisce dal perimetro (34-38) e quando Sanguinetti piazza la seconda tripla personale il tempo chiude 42-45.
Grande equilibrio anche nella terza frazione chiusa sul -4 dai biancoverdi; con i tiri liberi di Morais raggiunge di nuovo il -1 (50-51), sprecando con lo 0/2 di Pacher la possibilità del sorpasso. Auda e Della Rosa invece non sbagliano e la OriOra torna a +6 (50-56),Dominique Johnson vale il 52-59 ma la fiammata della Mens Sana con la schiacciata di Morais e il canestro di Ranuzzi tiene agganciata la squadra di coach Moretti (56-59). Il botta e risposta Auda-Ranuzzi chiude il parziale sul 61-65.
Negli ultimi dieci minuti la Mens Sana spreca ancora il possesso del potenziale vantaggio dopo i punti di Poletti e Ranuzzi su assist di Sanguinetti che nell' azione successiva trova il ferro anziché il +1. Poi Severini trova cinque punti e nel finale Krubally con un 2/2 e Peak dall'angolo e Kerron Johnson da tre arrotonda il punteggio sul 74-88 che punisce oltre modo la Mens Sana.


15 settembre 2018 (a Chiusi)

ON SHARING MENS SANA SIENA-VIRTUS ROMA 71-79 (22-24, 16-20, 18-18, 15-17)


ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 8, Pacher 13, Misljenovic, Lupusor 13, Marino 11, Radonjic, Ranuzzi 5, Del Debbio, Neri, Prandin 9, Ceccarelli, Sanguinetti 12. All. Moretti
VIRTUS ROMA: Cusenza, Spizzichino, Lucarelli 3, Chessa 6, Moore 8, Sandri 10, Baldasso 2, Saccaggi 5, Landi 13, Spinosa, Sims 26, Matic, Santiangeli 6. All. Bucchi.


La ON Sharing Mens Sana Siena, ancora priva di Morais, al Palacoopersport di Chiusi esce sconfitta 71-79 dalla Virtus Roma. Match giocato sul filo dell'equilibrio per 37 minuti poi in 2/3 minuti i capitolini si costruiscono un vantaggio sui 10 punti, guidati da un Sims da 26 punti e 8 rimbalzi, allungano fino al +14 (42-56) dove Siena soffre il p&r degli avversari. Cuore, difesa e i canestri di Lupusor e Pacher riavvicinano nell'ultimo quarto la ON Sharing Mens Sana fino al potenziale -2 ma il tentativo di tripla di Sanguinetti trova solo il ferro.
Nel primo quarto Roma prova a scappare con la schiacciata di Sims e il canestro di Landi (0-4), la ON Sharing risponde con la tripla di Pacher. Moore e Landi da tre regalano alla Virtus il massimo vantaggio (3-9) ma Siena reagisce con Poletti, Ranuzzi e cinque punti di Marino per un break di 7-0 che vale il 12-11. Santiangeli e Sims ribaltano di nuovo il match (12-14) mentre coach Moretti inizia con le rotazioni. Roma va avanti di +4 ma Sanguinetti trova due triple (20-20). Due tiri liberi di Marino e quattro dell'ex Sandri fissano il punteggio sul 22-24.
Nel secondo quarto quattro punti di Lupusor valgono il 26-24; con una tripla e un appoggio al tabellone Sandri di nuovo il match sul binario virtussino (28-31) ma Poletti c'è (30-31). La tripla di Lupusor dall'angolo, dopo il canestro di Landi, vale la nuova parità sul 33-33 poi è sempre l'ex Roseto dalla lunetta a firmare il 35-33 mensanino. L'alternanza nel punteggio continua grazie a Moore, Sims che realizza sei punti di fila e Santiangeli dal perimetro (35-44). La tripla da posizione centrale sulla sirena di Marino chiude il parziale sul 38-44.
Nel terzo quarto Sims raggiunge quota 17 personali e Roma scappa subito sul +9 nonostante il sottomano di Pacher. È Prandin in sospensione a tenere a galla la ON Sharing (42-49) ma uno scatenato Sims e Saccaggi regalano alla Virtus il primo vantaggio in doppia cifra (42-56). Prandin interrompe il break virtussino e Lupusor, preciso dalla lunetta, realizza il -10 con 5'29” sul cronometro. Chessa spara da tre (46-59), risponde Sanguinetti in penetrazione, poi Landi con un 2/2 riporta la Virtus sul +13 (48-61). Il gioco da 2+1 di Pacher tiene viva la ON Sharing che trova anche il canestro e fallo di Prandin e un tecnico a Baldasso; anche Pacher rimedia un tecnico (54-62) ma Ranuzzi sulla sirena realizza il nuovo -6 (56-62).
Nell'ultimo quarto Lupusor, su assist di Sanguinetti, buca la retina per il 58-63 dopo un minuto e mezzo di gioco. Lucarelli sblocca la Virtus dal perimetro (58-66) e Sims schiaccia due volte in contropiede ricacciando la ON Sharing a -12 (58-70), raggiungendo quota 26 punti personali. Contro-parziale mensanino con Prandin, Ranuzzi e il canestro di Poletti (62-70). Alla tripla di Chessa risponde sempre dall'arco Pacher (65-73) con poco più di due minuti da giocare. Dopo la stoppata di Lupusor su Sims che infiamma il pubblico Prandin e Marino dalla lunetta riavvicinano Siena a due possessi (69-75). Lupusor stoppa ancora Sims, penalizzato anche con un tecnico: Sanguinetti realizza il tiro libero del -5 poi dall'arco è sul primo ferro il tiro del potenziale -2. Santiangeli e Landi fissano invece il punteggio sul 71-79 finale.


11 settembre 2018 (a Perugia)

ON SHARING MENS SANA - NPC RIETI 75-69 (18-16, 20-19, 14-22, 23-12)


ON SHARING MENS SANA SIENA: Poletti 7, Pacher 17, Carapelli, Lupusor 14, Marino 13, Radonjic, Ranuzzi 2, Del Debbio 3, Neri, Prandin 10, Ceccarelli, Sanguinetti 9. All. Moretti
ZEUS ENERGY NPC RIETI: Williams 15, Bonacini 2, Casini 2, Conti 7, Gigli 12, Carenza 5, Frazier 9, Toscano 13, Tomasini 4, Moretti, Berrettoni. All. Rossi


La Mens Sana basket ancora senza Morais, impegnato in nazionale per la qualificazioni alla FIBA World Cup, e senza Radonjic e Cepic ha la meglio sulla NPC Rieti grazie ad un ultimo quarto giocato con una buona intensità difensiva che limita i laziali a soli 12 punti. I biancoverdi dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio (38-35) hanno subito dopo l'intervallo lungo il recupero di Williams Gigli e compagni (14-22). Nel finale ottima difesa e punti da Lupusor, Packer, Marino e Prandin.
Primo quarto: Sblocca Poletti con un appoggio a canestro, imitato subito dall'altra parte del campo da Gigli e Williams (2-4). Marino da tre risponde a Toscano (5-6) ma Williams schiaccia il +3 Rieti (5-8) e coach Moretti chiama il primo time out del match. Al rientro dal minuto Toscano e Conti in contropiede portano Rieti al +7 (5-12); la ON Sharing Mens Sana accorcia con Poletti e Marino che ruba palla e vola a canestro per il 9-12 che stavolta costringe coach Rossi a chiamare time out. I biancoverdi pareggiano ancora i conti con la tripla di Del Debbio a 2'56” poi con un gran gioco a due Sanguinetti-Pacher trovano anche il +2 (16-14). Massimo vantaggio mensanino con il canestro dalla media dell'ex Reggio Calabria (18-14).
Il econdo quarto si apre con la tripla di Sanguinetti (21-16) segnato da diverse imprecisioni al tiro da una parte e dall'altra. Gigli sblocca Rieti (21-18) ma Lupusor trova la tripla del +5. Tutto inutile perché ancora Gigli e Frazier, che trova i primi tre punti della serata, riportano la NPC a -1 (24-23). Con due triple di Sanguinetti e Prandin e l'appoggio di Pacher la ON Sharing Mens Sana allunga (34-27). Tomasini e Casini per il contro-break reatino (34-31) spezzato da Poletti e Pacher (38-31). Nell'ultimo minuto i canestri di Frazier e Williams fissano il punteggio sul 38-35.
Nel terzo quarto a Ranuzzi rispondono Conti con un canestro e fallo e Carenza che trova il pareggio (40-40). Pacher si carica la ON Sharing sulle spalle e con quattro punti in fila riporta i biancoverdi avanti (44-42). Contro-parziale reatino con Frazier in contropiede, due tiri liberi di Giglie la tripla di Toscano (44-49) interrotto da Lupusor che capitalizza dalla lunetta. Williams con 4 punti e Gigli con un tiro libero portano la NPC sul +8 (46-54). Lupusor è ancora preciso ma Bonacini guadagna un antisportivo e Rieti è di nuovo a +8. Sanguinetti mette a segno la terza tripla personale con meno di un minuto da giocare (51-56), poi il parziale si chiude con un tiro libero per parte di Gigli e Poletti (52-57).
Tripla di Carenza in apertura ultimo quarto. Replica in semigancio Lupusor (54-60), poi Pacher e biancoverdi a -4 (56-60). Con un gioco da 2+1 di Lupusor ed una penetrazione + bomba di Marino la On Sharing rimette la testa avanti (64-62). Con Prandin trova anche il +4 (66-62). Le maglie difensive biancoverdi si stringono lasciando Rieti con 5 soli punti segnati in quasi 8 minuti di gioco. Pacher punisce dal perimetro con la tripla del 69-62. L'antisportivo di Del Debbio sul contropiede di Toscano riavvicinano la NPC ma Prandin ristabilisce le distanze. Ultimi sessanta secondi con il canestro di Frazier e quello di Marino che con un tiro libero sigilla il match. La tripla di Williams, il tiro libero di Prandin.


08 settembre 2018 (a Colle Val d'Elsa)

MENS SANA BASKET - CENTO 75-78 (23-22, 8-17, 27-15, 19-12)


MENS SANA SIENA: Poletti 9, Pacher 11, Lupusor 12, Marino 12, Radonjic, Ranuzzi 12, Del Debbio, Misljenovic, Ceccarelli 3, Prandin 9, Neri, Sanguinetti 3. All. Moretti.
BENEDETTO XIV CENTO: Ba 14, Mays 20, Fioravanti, Chiera, Chiumenti 12, Reati 7, Pasqualin 3, Gasparin 4, Benfatto, Moreno, White 18, Piperno. All. Benedetto.


La Mens Sana basket anche senza Morais, impegnato in nazionale per la qualificazioni alla FIBA World Cup, gioca una buona partita contro una formazione che pochi giorni prima aveva travolto Trapani (+24). Mensanini privi anche di Cepic (fermo per un mese per rattura alla mano destra e Radonjic (fermo per stiramento alla coscia sinistra). Gara in costante equilibrio giocata con intensità per 40' con supremazia a rimbalzo dei senesi (33 a 26). Mens Sana che raggiunge anche un vantaggio in doppia cifra ma recuperato dagli emiliani anche per valutazioni arbitrali poco felici che hanno innervesito i biancoverdi di coach Moretti perdendo concentrazione e ritmo.
Il grande protagonista dell'inizio di partita è Chiumenti che in cinque minuti è già in doppia cifra. Risponde Poletti che aggancia gli emiliani (12-12). Entra Ba che prima segna e subisce il fallo dello stesso centro mensanino (12-15) poi, servito da Mays, porta Cento a +5. Quattro punti in fila di Ranuzzi e la tripla di Sanguinetti valgono la parità sul 19-19. Reati risponde sempre da tre (19-22), ma Lupusor e Marino riportano avanti la Mens Sana che chiude sul 23-22.
Nel secondo quarto Lupusor, ottima la sua partita, porta la Mens Sana sul +3. Prandin alza il livello di intensità in difesa e Marino porta la Mens Sana a + 3 con la seconda tripla personale. Ceccarelli dall'angolo colpisce per il +6 (34-28), Chiumenti interrompe il parziale ma Sanguinetti e Poletti dalla lunetta scrivono sul tabellone 38-30. Nel finale di tempo si sveglia Mays che con 4 tiri liberi e una tripla consente a Cento di accorciare sul 40-37.
Nel terzo quarto mini-break biancoverde con i primi due punti di Pacher dalla lunetta e l'appoggio di Poletti (44-37) che poi stoppa Ba e infiamma il pubblico. Con la tripla di Ranuzzi è +10 Mens Sana; Ba e Mays che guadagna un antisportivo e spara da tre firmano il nuovo -4 (47-43). Ranuzzi per il 49-43) ma White firma il -1. Prandin cattura un rimbalzo in attacco in testa a Mays e appoggia il nuovo +3 biancoverde: tutto inutile perché Cento piazza un contro-parziale con White, Reati in sospensione e due tiri liberi di Mays (54-57).
Nell'ultimo periodo tripla di Lupusor replica per Cento Mays da tre portano Cento sul +4 (62-66). Nuovo strappo Mens Sana con un altro tiro da tre di Lupusor e il sottomano di Pacher su assist di capitan Marino (67-66) ma con Gasparin e White ed è di nuovo (67-70). Botta e risposta Marino-White (69-72); la Mens Sana lotta sotto i tabelloni e con Lupusor, che subisce fallo dopo un rimbalzo offensivo, accorcia ancora sul -1. Pacher (2/2 dalla lunetta) ma nell' ultimo minuto Ranuzzi perde palla in attacco mentre White conquista un fallo e dalla lunetta non sbaglia (73-76). Sanguinetti riporta Siena a -1 ma Reati sul fallo sistematico non sbaglia e la tripla di Poletti si infrange sul ferro (75-78).


PALL. FORLI' - MENS SANA BASKET 75-62 (21-18, 8-17, 27-15, 19-12)


PALLACANESTRO FORLÌ: Johnson 12, Giachetti 8, Lawson 25, Bonacini 4, Donzelli 12, Dilas, Tremolada 2, Oxilia 2, Marini 7, De Laurentis 3. All. Valli.
MENS SANA SIENA: Poletti 6, Pacher 12, Morais 12, Lupusor 11, Marino 2, Radonjic, Ranuzzi 3, Del Debbio 2, Misljenovic, Prandin 11, Neri, Sanguinetti 3. All. Moretti.


Buon primo tempo soprattutto nel secondo quarto. Difficoltà nella ripresa soprattutto nell'attaccare la zona proposta da coach Valli per 15 minuti.
Match, con punteggio azzerato ad ogni quarto. Primo quarto a favore dei padroni di casa che chiudono a +3 grazie soprattutto all'ex Virtus Bologna, Lawson, e a Melvin Johnson; tra le fila biancoverdi buon impatto di Pacher e Prandin. Punteggio più basso nel secondo parziale con la Mens Sana che al 5' conduce 6-2 grazie al 2/2 dalla lunetta di Lupusor e ai 4 punti di Morais per poi scappare sul +7 grazie ancora al giocatore angolano e a Del Debbio (4-11). La Mens Sana di chiudere la seconda frazione sul 17-8 grazie al tiro libero di Poletti, decisivo anche a rimbalzo. Il primo tempo termina a favore della Mens Sana 35-29.
Grande equilibrio in avvio del terzo parziale aperto dal canestro di capitan Marino, poi sale in cattedra ancora Lawson che con 4 punti in fila permette a Forlì di allungare sul 9-5. Risponde Pacher con un canestro e fallo, poi la tripla di Donzelli e ancora Lawson portano i padroni di casa a +8 (16-8) con 4'49” da giocare. Prandin e Lupusor (tripla) rimettono in carreggiata la Mens Sana con un contro-break di 0-5 ma Forlì scappa di nuovo con Marini (22-15) e allunga nell'ultimo minuto sul 27-15 finale. Gli ultimi dieci minuti sono aperti dalla tripla di Sanguinetti ma Tremolada e Giachetti portano Forlì sul 5-3. Poletti allo scadere dei 24” pareggia i conti poi la Mens Sana rimette di nuovo la testa avanti con due tiri liberi di Lupusor. Con Lawson e Donzelli nuovo allungo dei romagnoli sul 15-7 con poco più di 2' ancora da giocare. Il parziale termina sul +7 (19-12) per la Pallacanestro Forlì che chiude il match sul 75-62.


29 agosto 2018 (a Grosseto)

MENS SANA BASKET - GOLFO PIOMBINO 88-59 (19-20, 16-15, 31-6, 22-18)


MENS SANA SIENA: Poletti 13, Pacher 18, Morais 23, Lupusor 9, Marino 4, Radonjic, Ranuzzi 9, Del Debbio 4, Cepic, Prandin 6, Ceccarelli, Sanguinetti, Monnecchi, Carapelli 2, Battaglini. All. Moretti.
BASKET GOLFO PIOMBINO: Riva 10, Pedroni 6, Iardella, Procacci 4, Bazzano 2, Persico, Molteni 2, Fratto 14, Mazzantini, Bianchi 8, Mezzacapo, Pistolesi. All. Andreazza.


Secondo scrimmage giocato a Grosseto e vinto contro il Bk Golfo Piombino.
Primi due quarti all'insegna dell'equilibrio (35 pari), complici anche il grande caldo e un blackout di 10 minuti. Dopo l'intervallo lungo i biancoverdi dilagano nel terzo periodo chiuso 31-6.
Inizio gara favorevole ai giocatori di coach Moretti con punti ai liberi di Pacher e Ranuzzi. Tre canestri di Fratto e una tripla di Procacci, intervallati solo da un appoggio di Pacher, danno a Piombino il primo vantaggio e, dopo il time out biancoverde, la tripla di Bianchi porta il Basket Golfo sul 15-19 ma i canestri di Lupusor e Poletti accorciano lo svantaggio (19-20 per Piombino).
Nel terzo periodo quintetto iniziale: Morais piazza subito 8 punti in fila. Pacher, Lupusor, lo stesso Morais e Ranuzzi con un tiro da tre dall'angolo tengono aperto il parziale per la Mens Sana che vola sul 17-0 a metà frazione. Fratto interrompe il break con due tiri liberi ma Morais spara ancora da tre punti per il 20-2. Massimo vantaggio per i biancoverdi con quattro punti in fila di Morais (26-4). Di Pacher dalla lunetta e Poletti gli ultimi due canestri del 31-6.
Ultimo quarto giocato con minore intensità (molto caldo). La Mens Sana va a canestro con Morais per due volte; in doppia cifra anche Poletti mentre Ranuzzi porta in doppia cifra il vantaggio mensanino (14-4) a metà tempo. La Mens Sana mette in campo Ceccarelli, Monnecchi e Carapelli che dall'angolo chiude il parziale quarto 22-18.


26 agosto 2018 (a Santa Fiora)

MENS SANA BASKET - FIORENTINA BASKET 93-63 (23-12, 26-17, 18-16, 26-18)


MENS SANA BASKET: Poletti 7, Pacher 15, Morais 17, Lupusor 16, Marino 7, Radonjic 5, Ranuzzi 4, Del Debbio 5, Cepic 3, Prandin 7, Ceccarelli 7, Sanguinetti (indisponibile), Misljenovic, Neri. All. Moretti.
FIORENTINA BASKET: Droker, Vico 15, Bastone 5, Savoldelli 7, Iattoni 16, Berti 7, Cuccarolo 2, Banti 2, Udom 5, Bargi 2, Pierguidi, Caselli 2. All. Niccolai.


Scrimmage giocato a Santa Fiora con punteggio azzerato ad ogni quarto; tutti a referto con ampio minutaggio.
Biancoverdi privi di Sanguinetti (per leggeri problemi fisici); Piacere nel rivedere l'ex Vico come altri ben conosciuti a Siena, Berti, Cuccarolo , coach Niccolai (da avversario) e Liam Udom fratello di Mattia.
Partita giocata con la giusta intensità, con il giusto atteggiamento, con buone giocate alternate ad errori, errori difensivi evidenziati a fine gara anche da coach Moretti.
La Mens Sana parte con Marino, Morais, Ranuzzi, Pacher e Poletti. Biancoverdi sul 6-2 poi la Fiorentina si riavvicina (8-7). Dentro Prandin, Radonjic e Lupusor ma è Pacher che dall'angolo piazza la tripla dell'11-7. Coach Moretti getta nella mischia Cepic e Del Debbio; Lupusor dalla lunetta sigla il 17-10 e nell'ultimo minuto della prima frazione la Mens Sana arrotonda con Morais e Cepic (23-12).
Nel secondo quarto subito Prandin con 4 punti in fila con applausi del pubblico. La Fiorentina pareggia i conti (7-7) a metà frazione; il tiro da tre di Marino vale il 10-9 e quello dall'angolo di Morais vale il 16-12; poi Pacher recupera una palla vagante e schiaccia per il 19-14 con 1'30” da giocare. Sono ancora i due stranieri con 7 punti in fila a mandare le squadre al riposo lungo sul 26-17 (49-29 quello totale).
Apre il terzo quarto Prandin con un tiro da tre, Poletti fa 2/2 dalla lunetta e Lupusor dal perimetro porta la Mens Sana sull'8-2. Con l'ex biancoverde Vico la Fiorentina accorcia (8-5). Spazio a Misljenovic, Neri e Ceccarelli; quest'ultimo mette subito una tripla e due tiri liberi (13-5). Mano calda anche per Del Debbio (18-9), poi un canestro e fallo di Vico riavvicinano i fiorentini che chiudono il parziale sul 18-16.
Nell'ultimo quarto coach Moretti ripropone il quintetto iniziale ma è la Fiorentina con Udom a portarsi sul 2-6. Ancora Udom per il 3-8 dopo l'1 su 2 ai tiri liberi di Ranuzzi. Marino accorcia da tre (6-8) poi Pacher pareggia e segna anche dalla media distanza (10-8); Cuccarolo dalla lunetta non sbaglia (10-10). Berti segna e subisce fallo (12-13); Lupusor e Morais firmano il mini break di 6-0 per il 18-13. Parziale che resta aperto fino al 23-13 con un'altra tripla di Lupusor e Poletti. Berti con un 2+1 chiude il quarto sul 26-18.






  LE AMICHEVILI DELLE ALTRE SQUADRE    
Clccando qui a lato puoi visitare la pagina    Amichevoli delle altre squadre di A2


  LE AMICHEVILI DELLE MENS SANA DEGLI ANNI PRECEDENTI     
Clccando qui a lato puoi visitare la pagina    Amichevoli Mens Sana anni precedenti (dal 2008)