Revoca degli scudetti: si riparte dall'inizio - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Revoca degli scudetti: si riparte dall'inizio

News

Siena 18 aprile 2017
Fonte: Basketsiena.it

 

Oggi (18 aprile) giorno da pagina storica per la Mens Sana Basket 1871; uno di quei giorni che noi di Basketsiena.it andiamo poi a ricordare nel tempo perchè la memoria storica aiuti a vivere meglio anche il presente del nostro basket.
ianoltre a tramanstorica raccogliamo Be
La Mens Sana trova proprio nell'ultima giornata della stagione uno sponsor vero, non un match-sponsor come si potrebbe pensare trattandosi dell'ultima gara, uno sponsor utile in questa e nelle future stagioni, altro caso senza precedenti per il basket nostrano.

Nel tardo pomeriggio del 18 aprile arriva anche l'annullamento delle revoche dei titoli e delle condanne dei dirigenti  da parte del Collegio di Garanzia del Coni, il terzo ed in teoria definitivo grado della giudizio sportivo (dopo i due gradi Fip) .
Adesso c'è attesa per le motivazioni che hanno portato a tanto (forse le avremo prima delle vacanze estive).
Pertanto, al momento attuale, il settimo e l'ottavo scudetto restano dove sono, nell'Albo FIP, con grande gioia di tutti gli sportivi di fede Mens Sana. Pur non volendo attenuare il giusto entusiasmo riteniamo dare una lettura alla decisione presa dal Collegio di Garanzia del Coni più precisa perché questo scancella tutto (vorremmo dire tutte le vergogne dei due gradi precedenti) ma rimanda tutto alla FIP che deve pertanto riprendere l'esamina ampliandola con l'aggiunta di due nuovi soggetti, la Polisportiva e la Mens Sana Basket 1871 (non considerati nei gradi precedenti) e poi darne la definitiva sentenza.

Ci sembra evidente che il Coni non voglia mettersi in contrasto con le varie federazioni (questo riscontrato anche in altre discipline) lasciando a queste l'autorità delle proprie scelte e decisioni ma è chiaro che nello specifico ha indicato alla FIP una chiave di lettura molto diversa da quella perseguita in precedenza.
Certo è che siamo in attesa di un nuovo procedimento con i deferimenti del luglio 2016; inoltre annotiamo che se il conteggio partisse oggi la prescrizione sarebbe assai vicina: cinque anni per frode sportiva, quattro per lealtà e correttezza.

 
 
 
 
Bookmark and Share
Torna ai contenuti | Torna al menu