- CRONACHE NEWS ATTUALI SULLA MENS SANA

Clicca sul titolo per andara alla cronaca desiderata


  • RISULTATI E CRONACHE MENS SANA ED ALTRE
  • Mens Sana Siena (Promozione)
  • Virtus Siena (C Gold)
  • Costone Siena (C Silver)
  • San Giobbe Chiusi (C Gold)
  • Colle Basket (C Silver)

  • ASSEMBLEA DELLA TIFOSERIA MENS SANA
    alla Pubblica Assistenza in via Mazzini

  • LA SCALATA DEL SANGIOBBE
    potrebbe portare l'A2 al PalaEstra

  • SCRIMMAGE DELLA MENS SANA
    contro Valdambra formazione di serie D

  • INTERVISTA AL CAPITANO
    su Siena Tv nel periodo di pausa

  • ALESSANDRO "IL DONDINO"
    Muore Alessandro Corradeschi

  • INIZIO PROCESSO MENS SANA BASKET
    Saranno sentiti 140 testimoni

  • SEGUE> LE NEWS SUCCESSIVE



  • ASSEMBLEA DELLA TIFOSERIA MENS SANA

      FONTE:
    FB | Io Tifo Mens Sana
      LA FOTO:
    Tifoseria Unita

    La Tifoseria Unita organizza un incontro per mercoledì prossimo 19 febbraio alle 21 presso la sala riunioni della Pubblica Assistenza in viale Mazzini.
    Forza Mens Sana!!!

    Questo è l'invito aperto a tutti pubblicato su Facebook e che noi riproponiamo ai tifosi di Fede mensanina.
    Invito a quei tifosi, che tanto hanno fatto nel recente passato per la Mens Sana anche se poi tanti sforzi si sono vanificati e non certo per colpa loro. E' necessario che i tifosi continuino ad essere presenti ed operativi per il futuro della Mens Sana. Importante pertanto è portare oggi "presenza ed idee" (l'attuale fase) e poi partecipazione a livello operativo. Una fase nuovamente importante che ha bisogno di tutti .... quindi .... MERCOLEDI' 19 ALLE 21 TUTTI ALLA PUBBLICA !!!

    Bookmark and Share




    LA SCALATA DEL SANGIOBBE

      FONTE:
    Umberto De Santis
      LA FOTO:
    Brugnaro Luigi sindaco di Venezia e Pres. San Giobbe

    Gian Piero Domenicali, amministratore delegato dell’Andrea Costa Imola, ha confermato in una intervista che la realtà dei conti non permette alla società di andare avanti e ha paventato l’autoretrocessione in categorie inferiori, con la vendita del titolo sportivo, per il quale avrebbe ricevuto ben quattro richieste.

    E quella più autorevole e credibile proviene da Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia e proprietario della Reyer e della società di lavoro interinale Umana. L’intenzione di Brugnaro, che in Toscana possiede una tenuta che produce carne chianina, sarebbe di consentire al San Giobbe, la squadra di Chiusi di cui è proprietario e che guida la classifica della serie C, di fare il salto direttamente in A2 per essere veramente la squadra satellite della sua Reyer.

    Chiedersi dove giocherebbe, a questo punto, diventa una domanda lecita. La Polisportiva in ambasce non direbbe certamente no all’uso del PalaEstra, e la seconda migrazione dalla provincia nel capoluogo, dopo la pallavolo della Emma Villas, si può immaginare facilmente. Chissà se gli appassionati cestofili senesi sono pronti alla colonizzazione. Certo che come classe dirigenziale sportiva a Siena, dietro i soldi del Monte dei Paschi, alla fine non c’era proprio nulla.

    Bookmark and Share




    SCRIMMAGE MENS SANA CONTRO VALDAMBRA

      FONTE:
    Mens Sana Basketball
      LA FOTO:
    Team Mens Sana Basketball e Valdambra

    Un positivo scrimmage c'è stato in settimana per la Mens Sana BasketBall sul campo della società Valdambra Valdarno Sporting, che milita nel campionato di serie D. Cinque quarti di gara che hanno visto i biancoverdi di coach Binella condurre dall’inizio alla fine (ad eccezione del 4-0 con cui i padroni di casa hanno aperto il match) e chiusi con il punteggio finale di 68-85.
    Spazio in campo per tutti i 13 effettivi a disposizione del coach biancoverde con l’unica assenza, quella di Andrea Sprugnoli, rimasto a casa febbricitante. Questi i parziali dei cinque quarti: 9-17; 14-18; 20-16; 13-14; 12-20.
    La società Mens Sana ringrazia Valdambra per l'ospitalità


    Bookmark and Share




    INTERVISTA AL CAPITANO

      FONTE:
    Siena Tv
      LA FOTO:
    Pannini capitano della Mens Sana Basketball

    Riportiamo l'intervista rilasciata a Siena Tv da Edoardo Pannini, playmaker di 21 anni della Mens Sana Basketball.
    Week end di riposo per la Mens Sana Basketball. Capitan Pannini traccia il bilancio fino a questo momento, in attesa del girone di ritorno e dei playoff che si preannunciano tosti ed impegnativi.
    “Una stagione iniziata con un periodo di ambientamento per noi giovani, a livello di ritmi e gioco, rispetto alle giovanili – ha detto – dopo le prime partite, e sopratutto dopo la sconfitta col Libero Basket, siamo cresciuti e le ultime prestazioni dicono che stiamo migliorando in vista dei playoff. Ora abbiamo in casa importanti match contro Libero Basket e Impruneta, dobbiamo dare il massimo per arrivare in fondo e raggiungere l’obiettivo. Come ho reagito alla notizia che avrei ricevuto la fascia di capitano? Felicità ma anche pressione, pensando a chi l’ha indossata prima di me, dei veri idoli. E’ facile il compito, sono tutti ragazzi in gamba”.


    Bookmark and Share




    MUORE ALESSANDRO CORRADESCHI

      FONTE:
    Redazione BkS
      LA FOTO:
    Alessandro Corradeschi "il Dondino"

    Muore (era stato in tempi recenti operato per problemi ai reni) Alessandro Corradeschi. Il "Dondino", così soprannominato, aveva avuto una grande partecipazione nella vita societaria della Mens Sana negli anni '60-'70. Alessandro, come il padre, il "Donde" storico personaggio senese, è stato un grande contradaiolo del Necchio e come il padre aveva avuto una grande passione e partecipazione nei riguardi della Mens Sana.
    Alessandro veniva chiamato il "Dondino" e questo ci fa capire come nel contesto cittadino abbia vissuto all'ombra di un grande personaggio, con una forte personalità come quella padre. Il ruolo dei due all'interno della Mens Sana di quegli anni è stato fondamentale per l'affermazione del basket mensanino ai massimi livelli.
    Alessandro si era poi trasferito in Liguria per motivi di lavoro.


    Bookmark and Share




    INIZIATO IL PROCESSO MENS SANA BASKET

      FONTE:
    Redazione BkS
      LA FOTO:
    Ferdinando Minucci

    Dopo svariate richieste di patteggiamento, dopo rinvii e nel contesto dei tempi che la giustizia si prende in modo già di per se poco giusto, ha preso il via il dibattimento per il processo Time Out a seguito del fallimento della Mens Sana Basket. Al centro di questo processo che inderettamente coinvolge ed interessa molti cittadini senesi appassionati di basket e di fede mensanina troviamo la figura dell'ex presidente e Gm Ferdinando Minucci. Intorno a lui si alterneranno ben 140 altri soggetti, 60 da parte della Procura ed 80 da parte della difesa. Pertanto in aula compariranno atleti, agenti e dirigenti Mps, fra cui anche l’ex presidente della banca, Giuseppe Mussari. Le accuse, ripetutamente ricordate, sono di associazione a delinquere, reciclaggio, ricettazione, frode fiscale, bancarotta fraudolenta, emissioni di fatture per operazioni inesistenti, omessa denuncia, false comunicazioni sociali, ricorso abusivo al credito e chi più ne ha ne metta dal momento in cui le varie contestazioni sono complessivamente 42.
    In Tribunale di Siena, di fronte al collegio del presidente Ottavio Mosti, è stato sentito il primo teste dell’accusa, il maggiore della Guardia di Finanza, Ida Perri. Sono stati ricostruiti gli accertamenti effettuati e il modus operandi dei singoli, sottolineando le caratteristiche del meccanismo fraudolento e, ad esempio, di come la plusvalenza generata dalla cessione del marchio per 8 milioni abbia permesso nel 2013 l’iscrizione al campionato.

    La strategia difensiva illustrata dall’avvocato di Minucci, Fabio Pisillo, è quella di portare in aula gruppi di testimoni legati alle singole contestazioni. Si discuterà nello specifico della contestata cessione del marchio e della relativa stima, dello sfilarsi dello sponsor Mps, reputato dalla difesa di Minucci un “tradimento” che avrebbe cagionato il dissesto societario, la congruità dei suoi compensi personali reputati dalla Procura distratti, il sistema della sovrafatturazione, i vari reati fiscali, l’interposizione di società fittizie nella gestione dei diritti d’immagine degli atleti. Si dibatterà anche di una somma fuori contabilità, utilizzata da Minucci per elaborare “contromisure agli attacchi mediatici dell’Olimpia Milano”, in quegli anni avversaria numero uno sul campo dei biancoverdi. La difesa porterà inoltre testimoni per raccontare il lavoro di Minucci in società, dagli esordi fino ai fasti degli Scudetti e delle Final Four di Euroleague.


    Bookmark and Share