Quercia, quella volta fu proprio Bob Oak - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Quercia, quella volta fu proprio Bob Oak

Storia > Pagine storiche

Siena 19 giugno 2015 - 17:30
Fonte: Basketsiena.it

Bookmark and Share

ROBERTO QUERCIA (Bob Oak).
Ricordiamo di "Bob" i playoff del 1979: in quell' anno vennero fatti gli spareggi ed una squadra di A2 poteva accedere ai playoff, una gara secca che venne giocata a Bologna.
Alla Mens Sana tocca la Jollycolombani Forlì degli ex Cardaioli Franceschini e Dolfi. Maurizio Gherardini, menager rampante della squadra emiliana con un futuro NBA nei Toronto Reptors, aveva scovato Red Griffin, un due metri, prima scelta NBA tagliato 6 giorni prima del campionato. In quello italiano fece la differenza.
Ma anche quella Mens Sana era forte: era la Mens Sana di Rinaldi con Bucci, Bonamico, Fernstein, Quercia, quella del 78/79. La Mens Sana - dice Cardaioli, all'epoca coach di Forlì -  era fortissima, una delle migliori squadre di sempre nella storia della Mens Sana. Quello spareggio? Fu una partita bellissima di fronte al pienone di piazza Azzarita a Bologna. C'era mezza Siena e mezza Forlì. Vinse Siena di 3 punti che andò nei quarti playoff a giocarseli contro i campioni della Sinudyne Bologna.
La Mens Sana rimase sotto nel punteggio per tutto il primo tempo: Bucci soffrì la marcatura di Franceschini e farà soli 4 punti (10 a fine gara); "Artiglio" Fernstein subisce la fisicità di Red Griffin in difesa anche se in attatto quel Griffin per contenere il biancoverde Eric commette diversi falli poi alla fine determinanti (escirà per 5 falli). Nel secondo tempo la Mens Sana viene fuori ed a far girare la gara a proprio vantaggio saranno le sospensioni dalla media di Roberto Quercia
(26 pt.) ed i rimbalzi offensivi e canestri di Marco Bonamico (22 pt.). "Bob Oak" diventa il terminale offensivo immarcabile e nel finale mise la firma sulla gara vinta 82-79.
Bob Quercia fornirà prestazioni super anche nellla serie dei quarti contro la Virtus Bologna (la Virtus vincerà il suo ottavo  scudetto); Bob nelle tre gare sarà per Siena il miglior realizzatore (18-18-15) e determinante nella indimenticabile vittoria interna (gara 2), terminata 80-67.
Di Roberto Quercia - aggiunge Gabriele Grandi - vi sarebbe molto altro da aggiungere, come per esempio della sua eleganza sul parquet, oppure del carattere solare che gli è valso durature simpatie in ogni città dove ha giocato, o ancora dell'esperienza al “Torneo delle Contrade” o, per concludere, della straordinaria vita post agonistica (Prof e Pranoterapeuta, Astrologo) .... sul basket di oggi Roberto Quercia ci dice : " Troppi contatti concessi ... il basket ci perde ... per esempio il mio tiro, che in molti ricordano, avrebbe meno fortuna ..."


FOTO SOTTO: Roberto Quercia con la maglia della Mens Sana in difesa ed in attacco con il suo elegante e micidiale toro in sospensione

Torna ai contenuti | Torna al menu