1994 - Comegys contro Reggio Calabria dette spettacolo - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

1994 - Comegys contro Reggio Calabria dette spettacolo

Storia > Pagine storiche

Siena 9 ottobre 1994
Fonte: Archivi Basketsiena.it

Bookmark and Share

9 ottobre 1994, è la quinta giornata di campionato, la Mens Sana dopo tre sconfitte nelle prime tre gare della stagione nella quarta torna a casa da Trieste con una misurata ma importane vittoria (75-77) utile per acquistare punti in classifica e morale. Occorreva pertento nella successiva gara contro Reggio Calabria trovare conferme positive.
La Mens Sana vincerà quella partita contro i reggini 81-71 ma quel giorno passerà ai memoriali del basket senese e nazionale per le 8 stoppate del centro biancoverde Dallas Comegys. Meglio di lui nella storia dei campionati italiani hanno fatto solo Stefano Rusconi il 29 gennaio 1989 quando giocava con Varese nella partita contro l' Allibert Livorno nella quale rifilò 9 stoppate; quel Rusconi che ha costruito la sua avventura al Nord (Varese, Treviso e Milano) e l'ha finita al Sud nel 2010 a Bari, il centro italiano che per primo ha scelto l'America, 7 partite in Nba con Phoenix.
Nella storia dei campionati 9 stoppare come Rusconi le rifilò Dean Garrett , un centro proprio di Reggio Calabria; era il 3 novenbre del 1991 nella partita contro Udine (Rex).


La cronaca di quella gara fra Comerson Mens Sana e la Pfizer Reggio Calabria riporta la solita positiva prestazione tutta classe e cuore di "Bip" Vidili, 25 punti (6/8; 3/9; 4/4) e quella granitica di John Turner, 18 punti e 9 rimbalzi.  Tutto normale ... ma a renderla una giornata di basket particolare ci pensa Comegys con il piatto forte della casa, rimbalzi, schiacciate e stoppate; contammo 11 rimbalzi, 3 schiacciate e, come già detto, 8 stoppate.
Dallas Comegys era il più forte intimidatore d'area di quegli anni, il più desiderato della lega ed era arrivato a Siena dopo la bella stagione disputata alla Fortitudo Bologna proprio in quella estate, uno dei primi grandi colpi di mercato del g.m. Ferdinando Minucci pagati nel tempo dalla società senese con interessi sanguinosi.
Ma torniamo alle gesta spettacolari di Comegys di quel giorno. Fra le schiacciate da ricordare, bella come esecuzione per tecnica, potenza e velocità, quella fatta in faccia al centro reggino Shaun Vandiver. Schiacciata eseguita con la mano sinistra dopo aver disegnato con questa nell'area un semicerchio e chiusa con un punto interrogativo, il nostro ... "ma come ha fatto?
Da ricordare, perchè significativa nel contesto della gara,  quella fatta a due mani al termine di una transizione veloce quando Reggio stava accennando velleità di recupero, fatta con la faccia cattiva, con una energia intimidatrice, un gesto che parlava: "ragazzi ... qui non si passa!!"
Ma la partita verrà ricordata principalmente per le sue 8 stoppate record Mens Sana e nazionale. A farne le spese sono stati per ben tre volte il talentuoso play livornese Alessandro Fantozzi, per due  volte la guardia Marco Spangaro, qualche anno dopo giocatore Mens Sana, ed una stoppata a testa se la sono presa anche Gustavo Tolotti, Wendell Alexis, altro ex biancoverde, e Shaun Vandiver.
Dallas al caparbio Alessandro Fantozzi fece passare la voglia di arrivare con le sue penetrazioni al ferro dopo la terza stoppata nella quale il playmaker livornese si ritrovò la palla in testa rimandata prepotentemente al mittente perdendo anche il "contentino" della rimessa a favore.
Bella la stoppata fatta ad "alta quota" al centro di Chicago Vandiver. Dallas sale tanto per andare a stoppare quella palla. Mancano le certezze dei filmati e dire, come molti sostennero all'epoca, che la sua elevazione porta il gomito all'altezza dell'anello ci sembra forse eccessivo ... ma sottolineiamo il forse perchè, signori miei, stiamo parlando di Dallas Comegys il migliore stoppatore di sempre del campionato italiano con 3,5 stoppate a media partita, 3,0 in casa Mens Sana.   

Torna ai contenuti | Torna al menu