Cronache Virtus Siena - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cronache Virtus Siena

Cronache

Siena 3 giugno 2018
Fonte: Basketsiena.it |interviste di AntennaRadioEsse
Foto: PalaCorsoni
alla fine di gara 5

Bookmark and Share

La Virtus va in serie B !
Grande e bella partita della Virtus che domina e doma la Pielle Livorno 75-57 ed è festa. Promozione meritata soprattutto per come la Virtus ha giocato questa determinante gara 5.   
Virtus sempre in vantaggio; efficace in attacca con un tiro da tre che non la tradisce (15/36 - 41%) e brava anche in difesa dove la zona mette in difficoltà i labronici costretti a tirare dal perimetro (male: 4/20 - 20%). La squadra di Tozzi chiude l'area dove la fisicità dei livornesi avrebbe potuto far male. La Pielle è una squadra molto fisica ma la Virtus ha più qualità tecniche ed in gara 5 si sono viste tutte.
il vantaggio prende consistenza nel terzo quarto nel quale i labronici non trovano il canestro (solo 7 punti). Il gioco fisico oltre il lecito provoca l'espulzione di Dell'Agnello (una gomitata ancora fuori dal gioco). Gli albitri vedono benissimo. La Virtus a metà terzo quarto è già a +13 e chiude il periodo 59-39.
Nell'ultimo periodo la Virtus gestisce bene il vantaggio e porta in porto una vittoria che vale la SERIE B.
Grande festa in un PalaCorsoni gremito e doppiamente caldo: temperatuta elevatissima e tifo ai massimi livelli con la solita numerosa rappresentanza ospite. A fondo pagina  inseriamo le interviste curate da Antenna Radio Esse al temine della gara.

TABELLINI E STATISTICI GARA
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
La Virtus Siena crolla nel terzo quarto e la Pielle va sul 2-2

A metà primo quarto 4-4 con ripetuti errori da entrambe le parti poi Livorno progressivamente allunga con un primo vantaggio in doppia cifra ad inizio 2° quarto (23-11). La Pielle attacca il ferro mentre la Virtus ha le polveri bagnate al tiro, soprattutto dalla lunga ma anche ai liberi. Dopo l'intervallo lungo Livorno aggredisce la partita, trova un Dell'Agnello super ispirato e trascinatore. Coach Tozzi ha risposte positive solo da un ottimo Nepi che sembra essere l'unico a crederci anche quando i livornesi toccano il +14 (47-33) in un terzo quarto in cui la Virtus realizza solo 7 punti.
Nell'ultimo periodo Livorno ha, come nelle gare precedenti, un calo fisico; la Virtus recupera, -8 a 3'30". Ma il figlio d'arte Dell'Agnello mette la tripla scacciapaura mentre la Virtus continua a non crederci. Finisce 70-56.
Ora dai 3.000 del Pala Macchia passiamo al PalaCorsoni di Siena per gara 5. La Pielle ha dimostrato in questa serie di essere una squadra costruita per la promozione e quello che sta facendo la Virtus è sopra ogni previsione .... vedremo come finira!
Pielle Livorno (70) - Virtus Siena (56)
- Parziali 18-9; 39-31; 52-38;70-56
Tabellini
PIELLE:
Massoli 9, Bertolini, Burgalassi 12, Malvone 4, Cianetti, Capobianchi 2, Dell’Agnello 16, Roljic 5, Venditti 2, Benini 16, Buzzo 4. All. Da Prato Ass.Fini
Virtus
: Ceccatelli 3, Mucci n.e., Bianchi, Olleia 8, Leonardon 11, Imbró 7, Ndour, Nepi 21, Pucci 2, Guilavogui 4. All. Tozzi Ass Ceccarelli.
PL
T2 19/40 T3 9/28 TL 5/6
Virtus
T2 16/30 T3 6/31 TL 6/16
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La Virtus passa a Livorno e porta la serie sul 2-1

Senza Toppo e Simeoli (il primo per squalifica il secondo per l'infortunio) Pielle e Virtus si sono nuovamente incontrate in gara3 nell'ennesima battaglia della finale playoff di C Gold: palasport surriscaldato, gara ancora una volta fuori dai limiti della correttezza ma questa volta con due arbitri (chiamati dall'Emilia Romagna) decisi a non perdonare nulla.
Vince la Virtus Siena 69-72 al terine di una gara che l'ha vista in gran parte in vantaggio (anche di +21) ma subire il recupero labronico ed essere ripresa con la tripla di Massoli per il 52 pari. Si va all'ultimo quarto con le squadre appaiate a quota 54.
Due a testa per Olleia e Massoli (58-58), poi Dell'Agnello in entrata per il primo vantaggio interno, 60-58 al 33'20”, seguita da una rubata di Roljic che va in contropiede a segnare il 62-58 poco dopo.
Pubblico in delirio, Siena un po' alle corde, ma le tante energie spese per rimontare dal – 21 annebbiano gli occhi anche dei giocatori biancazzurri. Il 64-58 di Benini su assist di Dell'Agnello è la grande illusionee della Pielle. Due ingenuità di Benini riportano la Virtus a – 2 (64-62) e poi controsorpasso Siena (66-67 al 38'10). Un fallo su Benini che ne mette solo 1 per l'ultimo pareggio (67-67 a – 1'35”). Splendido canestro di Imbrò in “ricciolo” (67-69), Buzzo da 3 non va ma Nepi a – 43” farebbe un regalo alla Pielle sbagliando entrambi i liberi di cui Siena beneficia. La Pielle però non ne ha più, sbaglia
ancora in attacco, Nepi ne mette uno dalla linea a – 15” (67-70) e la Pielle va da 3 con Dell'Agnello per il supplementare. Fallo a – 4”, ma il figlio d'arte ne realizza solo 2, 69-70. Finisce lì, con Olleia che arrotonda dalla linea.
Giovedì si replica a Livorno.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
La Pielle Livorno impatta la serie al PalaCorsoni sull’ 1-1
ma match condizionato da una gomitata di Toppo

Siena 24 maggio 2018

Fatto grave, che fa discutere, non degno di questo sport, in un inizio partita che aveva già evidenziato la cosa in altri episodi: comportamenti scorreti lontani dalla palla. Il violento gesto non visto dagli arbitri manda all’ospedale il giocatore senese.

Come in gara1 la Virtus Siena subisce inizialmente l'aggressività dei labronici a cui una distratta ed inadeguata conduzione arbitrale concede tutto, anche oltre il lecito. Ottiene un vantaggio quasi sempre in doppia cifra (max +16) che i virtussini riducono più volte nonostante gli handicap di squadra con la distorzione di Pucci alla caviglia e gli acciacchi di Lenardon comunque incontenibile.
Dopo l'intervallo lungo il recupero si concretizza con una Pielle più stanca e meno aggressiva. Nell'ultimo quarto a 5' dalla fine una tripla di Bianchi da il pareggio. La Virtus mette la testa avanti ma nella durezza del gioco (oltre il consentito) ci perde la Virtus.   

La Pielle Livorno vince così a Siena gara2 di finale playoff 84-80
e impatta la serie. A viziare il match è stata però quella gomitata assassina di Toppo che stende Simeoli, finito all’ospedale, dopo soli 4 minuti: l’episodio non viene visto dagli arbitri che lasciano correre e anzi danno il tecnico per proteste alla panchina.
La partita è di contorno
, con una Virtus tutta cuore che tiene comunque testa a Livorno e  con tantissimi giovani in campo visto che Olleia e Bianchi sono fuori per 5 falli.
Il fallo criminale di Toppo
condiziona pesantemente una gara 2 di finale playoff che poteva regalare spettacolo. L’esperto centro ex Pistoia aspetta Simeoli e a palla lontana, dopo 4 minuti di gioco, gli rifila una gomitata incredibile mandando all’ospedale il lungo rossoblu. Un’azione vergognosa che con lo sport non ha niente a che fare. Gli arbitri non vedono, ed anzi rifilano un tecnico al fisioterapista della Virtus. Lo scandaloso fallo di Toppo è da condanna assoluta.

TABELLINO E STATISTICI DI GARA 2
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
La Virtus fa sua gara 1 della finale playoff

Siena 20 maggio 2018

Grande gioia al suono della sirena finale al PalaCorsoni dove la Virtus Siena ha battuto la Pielle Livorno per 58-51 al termine di una gara combattutissima che ha visto i livornesi quasi sempre in vantaggio.
La Virtus Siena soffre soprattutto nel primo tempo toccando svantaggi importanti (anche -15) con errori troppo banali nella ricerca di un canestro che sembrava stregato. Il primo tempo termina con un eloquente 21-35 a favore dei labronici, che dice tutto sulla difficoltà trovate dai senesi nella fase offensiva.

Dopo l'intervallo lungo è Livorno che va in difficoltà: percentuali realizzative bassissime e palle perse mentre la Virtus trova un Simone Lenardon determinato e determinante. Il terzo quarto si chiude con un 20-5 che consente ai rossoblu di mettere la testa avanti per 1 punto.
Nell'ultima frazione, prima, allungo Virtus poi recupero e sorpasso Pielle con un Toppo mai domo. Sarà ancora un super-Simone con triple pesanti a fare i canestri decisivi ed a gestire il gioco nel finale ben coadiuvavo da un positivo Nepi.

La numerosa rappresentativa livornese lascia il PalaCorsoni con la "bocca amara"; ripartono comunque cantando ricordando che questa era solo gara1 .... appuntamento alla prossima sempre al PalaCorsoni il 24 maggio (giovedì) ore 21:15.

TABELLINI E STATISTICI DELLA GARA (CLICCA)

 

La Virtus vince gara 5 e torna in B: Maurizio Tozzi 3 giugno 2018


La Virtus vince gara 5 e torna in B: Stefano Simeoli 3 giugno 2018


La Virtus vince gara 5 e torna in B: Alessandro Nepi e Federico Bianchi 3 giugno 2018


La Virtus vince gara 5 e torna in B: il presidente Fabio Bruttini 3 giugno 2018


 
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu