Ci mancherà Gianni ... storica voce delle prime radiocronache - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ci mancherà Gianni ... storica voce delle prime radiocronache

Siena 02 settembre 2015 - 22:15
Fonte: Corriere della Maremma - Basketsiena.it

Bookmark and Share

Gianni Mazzoni, senese di 67 anni, mensanino da sempre, è stato stroncato da un malore a poche decine di metri dalla riva. Un uomo sportivo, ma senza eccessi, amante del mare e della montagna. A Follonica si recava spesso durante l’estate, e proprio in questi giorni aveva deciso di trascorrere qualche altro giorno nella sua casa, nella zona di Pratoranieri, in compagnia della moglie Maria Grazia. Poco prima delle 10, come ogni mattina, aveva detto alla moglie che sarebbe andato a fare un bagno per pescare qualche polpo. La pesca, infatti, era una sua passione. La praticava in acque basse, poco oltre la boa, armato di fiocina, e spesso tornava a riva soddisfatto del suo piccolo bottino.

Come era solito fare, alla moglie aveva dato un appuntamento: “Torno alle 11”. Conoscendo la puntualità del marito, quando all’ora stabilita la donna non l’ha visto rientrare dal suo bagno, ha iniziato ad allarmarsi ed ha avvisato i bagnini che hanno effettuato una prima ricognizione, poi avvertito immediatamente la guardia costiera che ha subito fatto uscire un’imbarcazione. Ed è stata con quella che, dopo una breve perlustrazione, Gianni Mazzoni è stato trovato. Il corpo era riverso in mare, apparentemente senza vita. Subito sono iniziate comunque le manovre di rianimazione, proseguite per quaranta minuti sulla spiaggia nella zona tra il Baia Mia e la Lanternina. Ma tutto è stato inutile. Gianni Mazzoni era molto conosciuto. Per molti anni era stato la voce della Mens sana basket nelle radiocronache dell'emittente Antenna Radio Esse.

Gianni nelle sue radiocronache ci metteva il cuore; le viveva, le soffriva, le gioiva e queste sue emozioni riusciva a trasmetterle anche a chi ascoltava. Gianni è stato senza dubbio il radiocronista che meglio di tutti ha saputo trasferire nell' etere, nella FM, quello che da sempre è stato lo spirito della Mens Sana: orgoglio, voglia di vincere, conoscenza, competenza, rabbia, amore.
All'epoca delle sue radiocronache non vi erano i telefonini come oggi ed i collegamenti erano complessi e costosi. Antenna Radio Esse fu fra le prime radio ad effettuare le dirette radiofoniche delle partire e Gianni Mazzoni, grande appassionato di basket, sposò subito il progetto con entusiasmo e non solo. Infatti per ridurre i costi che comportava all'epoca il collegamento telefonico furoni acquistati dei CM24. delle rici-trasmettenti all' avaguardia e Gianni per ridurre almeno il costo delle dirette interne ne acquistò personalmente uno, a spese sua. Così il collegamento dal palazzetto a via Peragna, sede della radio, venne fatto con questo nuovo apparecchio a costo zero.
Dal palazzetto a via Peragna e da lì in modulazione di frequenza fino a Roma, per tutta l'Umbria, lungo tutta la costa della Toscana perchè all' epoca Antenna radio Esse era fra le prime emittenti dell' Italia centrale e copriva un ampio territorio. La voce del Mazzoni e le sue radiocronache arrivarono la domenica pomeriggio alle radioline di tante persone, di tanti giovani. In molti ... mensanini, senesi, toscani ed oltre ... impararono a conoscere la Mens Sana; si appassionarono sempre più a quelle "guerre sportive disputate sui parquet" raccontate e vissute alla radio da Gianni Mazzoni di Antenna Radio Esse.

Torna ai contenuti | Torna al menu