Supercoppa 2011 -Sntesi - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Supercoppa 2011 -Sntesi

Risultati > Ris. Supercoppa

Siena conquista anche la Supercoppa Italiana

Il ritorno di Basile non basta a, Cantù che, a Forlì, deve cedere per 3 punti alla Mens Sana di Pianigiani

Forlì, ottobre 2011 - Riprende da dove aveva terminato la Montepaschi Siena di Simone Pianigiani, che ieri nella prima sfida stagionale valida per la conquista della Supercoppa Italiana di Basket 2011, ha battuto la Bennet Cantù di Andrea Trinchieri con il punteggio di 70-73, confermandosi dopo il successo tricolore di solo qualche mese fa, conquistato proprio ai danni dei brianzoli.

Per i toscani, si tratta della 4° Supercoppa consecutiva dal 2007, conquistata nella serata di ieri davanti ai 4500 spettatori presenti al Palafiera di Forlì, grazie ad una grande prestazione di Lavrinovic, autore di 25 punti, ed all’apporto di McCalebb, reduce dall’Europeo in Lituania e apparso già in un buono stato di forma.

Sulla sponda brianzola, il ritorno in Italia di Gianluca Basile ha certamente aumentato il livello di esperienza e consapevolezza di una squadra che mai come in questa stagione si proporrà ai massimi livelli, almeno in Italia, impressione questa, testimoniata dall’ottima gara condotta dalla Bennet per i primi 3 quarti di gioco, prima che l’attidudine vincente degli uomini di Pianigiani prendesse irrimediabilmente il sopravvento nell’ultimo decisivo periodo.

Al termine dell’incontro, la soddisfazione del ct di Siena, Simone Piagiani, che ha commentato: “Per noi era il momento peggiore per affrontare una sfida come questa. Ho apprezzato la capacità dei miei giocatori di sopportare i loro stessi errori e la voglia di crescere durante la partita. Il nostro spirito è sempre quello giusto”.

L’altra faccia della medaglia, nelle dichiarazioni del tecnico brianzolo, Andrea Trinchieri: “Non è più un fatto tecnico, è una questione di mestiere. Quando sei avanti per 38 minuti devi portare la barca in porto e noi invece abbiamo fatto un paio d’errori decisivi. Anche l’uscita di Leunen per 5 falli ci ha penalizzato, ci siamo disuniti e non siamo riusciti a finire il lavoro. Alla fine un paio di azioni hanno girato la partita”.
La Montepaschi invece è forte e chiaro, Siena c'è.

Torna ai contenuti | Torna al menu