Supercoppa 2007 -Sntesi - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Supercoppa 2007 -Sntesi

Risultati > Ris. Supercoppa

La Montepaschi travolge 96-50 la rinnovata Benetton Treviso e conquista la Supercoppa italiana

Siena ricomincia da dove aveva finito. La Montepaschi campione d'Italia travolge 96-50 la rinnovata Benetton Treviso

La stagione ricomincia come era finita, con Siena almeno cento passi avanti alle altre. Divario enorme e in un certo senso umiliante, difficilmente nel recente passato si è mai vista una Benetton così brutta.
D’altro canto Treviso è stata rivoltata da cima a piedi, Siena no. Ha perso Forte, ma ha trovato il lituano Lavrinovic sotto il canestro e il macedone Ilievski da Bologna. Piccoli e saggi accorgimenti con cui irrobustire un telaio peraltro già di grande affidabilità. Dopo un primo quarto equilibrato (16-13), Siena ha preso il largo e ha cominciato a dilagare, segnando 40 punti nel secondo e terzo parziale e lasciandone a disposizione della Benetton solo 14. Partita finita, ma nell’ultimo quarto la Montepaschi ha rifilato altri 30 punti.

“Sono molto contento per il secondo trofeo vinto in 12 mesi – tuba Simone Pianigiani, allenatore che in un anno è passato dalle giovanili al trono di campione d’Italia – avevo chiesto ai miei lo stesso atteggiamento che abbiamo avuto l’anno scorso. E al di là del risultato e della vittoria, abbiamo confermato questa mentalità positiva che ci aiuterà a crescere e a migliorare ancora”.
I biancoverdi toscani fanno rivedere il gioco brillante, sicuro e terribilmente efficace della scorsa stagione.  Quando Siena piazza un break da sogno (o incubo...) di 32-0, concedendo ai trevigiani solo 9 punti in venti minuti, dal 15' al 35'. Una lezione pesante per la truppa Benetton, sembrata troppo brutta per essere vera, con una intesa totalmente da costruire e una spaccatura tra americani e europei evidente. Il segnale della Montepaschi invece è forte e chiaro, Siena c'è.

Montepaschi Siena - Benetton Treviso 96-50 (16-13; 38-20; 66-27)
Montepaschi:
Berti 2, McIntyre 7, Ilievski 11, Eze 14, Carraretto 3, Sato 8, Thornton 11, Lavrinovic 6, Kaukenas 13, Ress 9, Crotta, Stonerook 12. All: Pianigiani
Benetton:
Austin 2, Maresca 3, Atsur 2, Soragna, Chalmers 16, Mordente 2, Martinoni n.e., Mensah-Bonsu 4, Johnson 5, Fantoni 10, Gigli 6, Renzi n.e. All: Ramagli

Pagelle


Montepaschi
Thornton: 8
già dalle amichevoli estive Bootsy sembra voglioso di dimostrare e in forma splendida. Per adesso sembra indirizzare la sua "rabbia" nella giusta direzione
Lavrinovic: 6
di stima. Arrivato da poco (solo 2 giorni di allenamento) sbaglia qualcosa di troppo ed è ancora fuori dai giochi ma ha fatto anche vedere scorci del suo talento
Ress: 7
una dinamo sempre carica. Entra e l'intensità non cambia, magari non ha il talento del Capo Indiano ma ci mette sempre tanto
Sato: 7
lascia il palcoscenico ad altri, tranquilla serata in ufficio
Eze: 8
va a nozze fra gli sbadati colleghi trevigiani che, o hanno la metà del suo atletismo (Austin), o hanno un decimo della sua umiltà (Mensah-Bonsu). Devastante
Kaukenas: 8
anche lui arrivato da poche ore ma nessuno sembra accorgersene
McIntyre: 8,5
stranamente impreciso al tiro ma è un piccolo neo in una gara superba. Surclassa tutti gli avversari che Ramagli gli mette davanti e domina la contesa
Stonerook: 9 votato Mpv
dell'incontro e ci mancherebbe altro! Sfiora la tripla doppia con 14 punti, 9 rimbalzi, 8 recuperi! Ma a parte le cifre il Capo Indiano affetta la Benetton a piacimento da assoluto dominatore
Carraretto: 6,5
spiccioli di partita ma Marco c'è sempre
Ilievski: 8
nota tra le più liete. La regia non cala quando esce Tmac perché il macedone sa il fatto suo. Concreto e preciso verso i compagni, grintoso e arrembante quando deve mettersi in proprio
senza aver paura di offenderlo, stavolta ha dovuto fare poco. Certo, i suoi giocano a occhi chiusi e questo è sicuramente merito suo

Torna ai contenuti | Torna al menu