Supercoppa 2010 -Sntesi - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Supercoppa 2010 -Sntesi

Risultati > Ris. Supercoppa

La Montepaschi di Pianigiani ricomincia da dove aveva interrotto

Siena cambia alcuni giocatori ma la musica è sempre la stessa. Atteso con curiosità l'ex Moss anche per le note vicende extra sportive  .... la sua prestazione è perfetta.

SIENA, 10 ottobre - Siena vince la sua quinta Supercoppa (la quarta consecutiva), più di chiunque altro, battendo 82-64 la Canadian Solar Bologna. A trascinarla, insieme ai 16 punti del nuovo regista Bo
McCalebb, è stato il più atteso dei giocatori in campo, David Moss. Ex di turno, la sua vicenda ha animato i giorni della vigilia, accusato di violenza sessuale da un'hostess per un incontro tra i due avvenuto lunedì scorso. Una volta sceso in campo, Moss è parso non curarsi affatto delle sue vicissitudini extrasportive. Il giocatore di Chicago, accolto con indifferenza dal suo pubblico, ha chiuso con 10 punti segnati ma soprattutto ha inciso sulla gara in difesa, togliendo dalla partita il giocatore bolognese più pericoloso, Marcelus Kemp. Era lui la punta di diamante di una Canadian Solar che doveva fare a meno dell'infortunato Kennedy Winston e che alla fine ha trovato le cose migliori dal suo nuovo regista Peppe Poeta, autore di 17 punti. La partita di fatto dura solo fino all'intervallo, cui la Montepaschi arriva imponendo alla Virtus un parziale di 12-4 per toccare il 46-40 poco prima del riposo.

SECONDO TEMPO - Fino a quel punto i bolognesi, che però sostanzialmente sono rimasti avanti nel punteggio solo per i primi cinque minuti, erano rimasti in gara grazie alle triple segnate in avvio e al buon impatto sulla partita di Koponen, che aveva alle spalle solo quattro giorni di allenamenti, di rientro da sei mesi di assenza per una frattura al piede. Siena dà una prima impronta alla partita con un parziale di 20-7 tra la fine del primo e l'inizio del secondo quarto, speculando soprattutto sulle difficoltà offensive bolognesi. Due triple di Poeta hanno fatto rientrare la Virtus al massimo fino al 27-26, prima che McCalebb e i contropiedi senesi portassero il margine oltre la doppia cifra già prima dell'intervallo. Rakovic e Moss al ritorno in campo hanno segnato i canestri per la fuga fino al 61-41 di Stonerook a metà terzo quarto, da cui i bolognesi rientrano al massimo fino a -13.

TABELLINO -
Siena: McCalebb 16, Zisis 2, Carraretto 7, Rakovic 9, Lavrinovic 4, Kaukenas 11, Ress, Michelori 5, Ingrosso, Stonerook 8, Aradori 10, Moss 10. All.: Pianigiani.
Bologna: Bottioni ne, Koponen 8, Poeta 17, Moraschini 5, Homan 6, Sanikidze 3, Martinoni 5, Gailius, Busi ne, Kemp 11, Amoroso 9, Person. All.: Lardo.
Arbitri: Paternicò, Sabetta, Pozzana.
Note - Tiri liberi: Siena 21/27, Bologna 10/13. Tiri da tre: Siena 5/13, Bologna 8/23. Usciti per falli: 35'01" Martinoni (Bologna). Fallo antisportivo: 34'42" Stonerook (Siena). Rimbalzi: Siena 35, Bologna 34. Spettatori: 4500 circa.


Torna ai contenuti | Torna al menu