1978-1986: mai tanti punti subiti! - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

1978-1986: mai tanti punti subiti!

Storia > Pagine storiche

Siena,  marzo 2014
Fonte:  Gabriele Grandi - Stefano Fini

Bookmark and Share

Nella storia di una società ci sono anche i records negativi che noi insieme a quelli positivi vi segnaliamo di consultare nella nosta pagina MASSIMI E MINIME STORICI

Nel contesto dei massimi negativi, ovvero il maggior numero di punti subiti in una partita, queste sono le due gare record:

  • Quella del 9 Aprile 1978, partita Mobilgirgi Varese – Sapori Siena e persa dai biancoverdi per 122-85. Questo risultato, i 122 punti subiti (mai così tanti fino a quel giorno !) ha rappresentato il record di punti subiti per diversi anni. Va detto che ad infliggere il pesante bottino è stata la grande Mobilgirgi di Nico Messina, dei campioni d'Europa, Charlie Yelverton, Dino Meneghin, Bob Morse, Ivan Bisson, Aldo Ossola, Marino Zanatta con, nelle retrovie, un promettente giovane poi approdato a Siena, Stefano Bechini.  Quel 9 di aprile venne giocato il 3° turno della pool scudetto. Su quei 122 punti subiti possiamo dire che i varesini in quella gara furono una vera  furia scatenata, più appropiato dire che i varesini nella circostanza si comportarono da belva ferita dato che, solo 3 giorni prima, erano stati battuti dal Real Madrid nella finale di Coppa dei Campioni. Assenti Bovone e Ranuzzi, ne approfittarono i sostituti. Fu record infatti per Giancarlo Bacci, che con i 17 punti messi a segno firmò quel giorno il suo career high in serie A, e per Fabio Turolla, biondo play grossetano, che mise a referto gli unici 2 punti della sua breve avventura nella massima serie. Gli altri marcatori: Morse ne infilò 42 e Yelverton 36, mentre tra i senesi si distinsero ancora una volta il Divino George Bucci, che con 23 fissò la sua media nelle prime 6 gare di quel playoff a quasi 28 punti (secondo al solo Jura) ed Eric Fernsten, autore di 19. Tra gli italiani che non siano i già citati Bacci e Turolla, Quercia e Giustarini ne misero 8, Dolfi 6, Alberto Ceccherini 2. Varese sarà poi la prima di quel pool ed andrà a vincere lo scudetto  mentre la Mens Sana concluderà con quelle 6 gare pool scudetto (non vincendone nessuna). C'è da aggiungere che quei 122 punti presi a Masnago rimangono un risultato clamoroso (il primo tempo si chiude addirittura 68-39!), tanto che ancor oggi rappresentano il secondo passivo mai subito dalla squadra biancoverde in Serie A.

  
                                    NELLA FOTO: 9 marzo 1978 - George Bucci a contrastare il tiro di Charlie Yelverton                                                                                                                                                    

  • Record negativo che nessuno avrebbe mai voluto ritoccare o uguagliare. Purtroppo invece il 5 gennaio 1986, dopo una durata di otto anni, viene superato, in A2. La Mens Sana perde al Carnera di Udine quando la Mister Day di coach Bruno Arrigoni venne sconfitta a Udine dalla Fantoni sospinta da Larry Wright, sotto una raffica di ben 129 punti! Partita che termina 129-101. E' la quindicesima ed ultima giornata del girone d' andata di quella stagione. A poco servirà ai senesi ritoccare i 100 punti (100-91) anche nella gara di ritorno con un indomito Lorenzo Carraro. Per la Mens Sana ci sarà la retrocessione in B1 e per la Fantoni Udine la promozione in A1.


ANNOTAZIONI

  • Il -37 di Mobilgirgi Varese - Sapori Siena fu a quel momento il secondo scarto negativo di sempre (per tutti i team), battuto solo dal -46 subito dall'Innocenti Milano al Palalido il 19 gennaio 1975. A una sola distanza seguono il 96-60 subito dalla Forst Cantù nel Gennaio del ‘74 e il 103-67 patito ad opera della Stella Azzurra Roma nell’Aprile del ‘77.


  • Per la 7^ volta in 166 partite di serie A fino ad allora disputate, la Mens Sana subisce 100 o più punti (6 sconfitte). Per contro, 8 volte i biancoverdi ne han segnati 100 o più (6 solo in quella stagione, con la punta dei 113 rifilati al Mecap), punteggi in tripla cifra che fruttarono sempre importanti vittorie.


  • La Società varesina tra l’altro è quella che negli anni infliggerà alla Mens Sana il maggior numero di “100 punti”. Dal 1973 al 2014, per 7 volte in 78 incontri i lombardi segneranno più di 100 punti ai senesi, riuscendo a spuntarla in 6 occasioni (fa eccezione il 104-102 con cui i biancoverdi sconfissero al PalaSclavo la Mobilgirgi il 30 Gennaio ’77). La Mens Sana però restituirà in qualche modo il “favore”, segnando a sua volta per 7 volte più di 100 punti ai varesini, riportando però a differenza loro “sole” 5 vittorie.


Per la Mens Sana ci sarebbe anche un terrificante 131 (!) subito nella stagione 1984/85, ma si tratta di un risultato maturato nel tabellone di Coppa Italia, risultato che a tutt’oggi è record dei punti realizzati da una squadra in una singola gara di quella manifestazione: Grifone Perugia – Mister Day 131-125, tant’è.

Torna ai contenuti | Torna al menu