Mens Sana-Casale del 27-01-19 - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mens Sana-Casale del 27-01-19

Cronache > Cronache di questa stagione
 
 

ON Sharing Mens Sana Siena - Novipiù Casale Monferrato 107-98 (26-22, 33-20, 29-27, 19-29)

COMMENTO
La On Sharing Mens Sana passa dai 42 punti realizzati a Rieti ai 107 fatti con la Junior Novipiù Casale al termine di una partita dominata ma che ha avuto due recuperi degli ospiti, l'ultimo nel finale, da paura. Il primo al 14'(secondo quarto) dopo il 23-10 a favore Mens Sana, riporta Casale al 30 pari; ed il secondo a 3' dal termine con due punti in contropiede di Pinkins che valgono il 98-92 per il -4 ospite. Mens Sana che tocca il suo massimo vantaggio +22 (56-34) a fine secondo quarto e lo mantiene (+19) a fine terzo quarto. Poi la paura, la consapevolezza che gli ospiti con Martinoni e Co. avevano le potenzialità per battere questa Mens Sana; paura nel vedere nuovamente crollare la Mens Sana quando l'intensità di gioco aumenta, quando il tiro da tre si perde nella maggiore aggressività avversaria, quando la scarsità delle rotazioni, accresciuta con la partenza di Poletti, faceva sentire il fiato corto, la fatica nel finale gara. La paura c'era .... e giustificata come il campo ha dimostrato ma maggiore è stata la volontà, la determinazione di vincere questa importante partita.
Alle paure del campo c'era poi da aggiungerci quelle fuori campo a seguito dei comportamenti tenuti in settimana dalla società e dai tifosi. Comportamenti rassicurativi da parte del socio di maggioranza (famiglia Macchi) che dopo il pagamento della tassa federale e della quota alla Poisportiva aveva già espresso anche di prendere in breve il sostituto di Poletti e pertanto di pagare i lodi in scadenza; comportamenti da contestatori da parte della tifoseria con i proclami della Brigata e dell'Associazione che avrebbero potuto provocare l' effetto "siamo alla frutta" e pertanto di abbandono totale. In realtà così per fortuna non è stato e tutto è finito per il meglio.
La determinazione con cui la squadra è entrata in campo e per come ha giocato sin dal primo minuto ha tolto ogni dubbio su quello che sarebbe stato il comportamento della squadra sul parquet: Cepic piazza la prima bomba di una sera che li vedrà chiudere con il 55% da tre. Ritmo e possessi aumentano e Marino e gli altri sembrano beneficiarne; la difesa, anche a zona, è più attenta e minore il numero della palle perse
Poi la cronaca: il giovane Del Bebbio dice la sua dai 6.75 nel primo quarto; il recupero  di Casale propiziato da Valentini, Musso e Italiano (30-30 al 14’) viene fermato da un break di 9-0 per la ON Sharing, con le triple di Lupusor, Radonjic e Marino seguito da un altro  di 12-0 grazie a sei punti di Radonjic e le triple di Lupusor e Marino (53-33). In avvio di ripresa Musso e Martinoni con un jumper accorciano ma Lupusor dalla media e  Pacher in fade away rispondono. Si arriva alla tripla di Marino che dà il 77-59 al 26’. La ON Sharing tocca il +21 con la bomba di Sanguinetti. Alla tripla di Ranuzzi che inaugura l’ultima frazione Casale reagisce con un 6-0 targato Martinoni, Valentini e Denegri. Un tiro in sospensione di Sanguinetti interrompe il break. Cesana da tre ma Sanguinetti risponde dai 6.75 (96-78 al 34’). 3 triple della Novipiù per il -11 ospite. I liberi di Cesana e due punti in contropiede di Pinkins riportano a “contatto” le due squadre (98-92 al 37’). Pinkins segna ancora, pestando la linea da tre, per il -4 ospite. La ON Sharing tocca quota 100 con due liberi di Sanguinetti. È ancora dalla lunetta, con Ranuzzi, che i biancoverdi si riportano sul +8 a 40’’ dal termine. Comincia il valzer dei tiri liberi su fallo sistematico: con la precisione ai liberi di Ranuzzi e Prandin, il finale è di 107-98 per la ON Sharing.

TABELLINI E MIGLIORI

TABELLINO

DATI STATISTICI E MIGLIORI

SIENA: Marino 26 (2/4, 7/12), Sanguinetti 13 (1/2, 3/3), Radonjic 11 (3/4, 1/1), Ranuzzi 11 (2/4, 1/4), A.j. Pacher 10 (3/5, 0/1), Morais 9 (3/7, 1/3), Lupusor 9 (0/0, 3/5), Prandin 8 (2/4, 0/1), Cepic 7 (2/2, 1/2), Del debbio 3 (0/0, 1/1), Ceccarelli 0 (0/0, 0/0), Ricciardelli 0 (0/0, 0/0)
CASALE: Martinoni 21 (8/11, 0/1), Pinkins 18 (6/7, 1/1), Musso 14 (4/4, 1/4), Valentini 13 (2/3, 3/8), Italiano 12 (1/2, 3/7),  Denegri 8 (2/4, 0/2), Cesana 8 (1/2, 1/3), Tinsley 4 (2/4, 0/3), Battistini 0 (0/0, 0/0), Giovara 0 (0/0, 0/0)

% tiro su azione: Casale 53%  - Siena 55%
Rimbalzi: Casale 30 - Siena 32
Valutazione: Casale  96 - Siena 126
Mvp (il migliore): T. Marino  (28 val.)
Wvp (il peggiore):  T. Brandley G.  (2 val.)
Migliore realizzatore: T. Marino  (26 pts.)
Migliore rimbalzista: K Pinkins (9 rbs.)
Migliore assist-men: Marino   (6 ast.)

DATI DEI 2 TEAM A CONFRONTO

TEAM

TIRI DA 2

TIRI DA 3

TIRI LIBERI

RIMBALZI

ASSIST

P/P

P/R

F/F

F/S

VAL.

Casale

70%

31%

79%

6/24=30

14

10

6

25

18

96

Mens Sana Siena

56%

55%

89%

6/26=32

19

10

4

19

25

126

GIOCATORI UPS&DOWNS
Prestazioni "UPS": "Tommy" Marino su tutti. Già alla fine del prino tempo il suo tabellino segnava 20 punti. Resta sul parquet 28'25" senza evidenziare un calo fisico anche se il dispendio di energie è stato totale. Da apprezzare doppiamente la sua prova se consideriamo le sue condizioni fisiche (da tempo con problemi). Chiude questa sua migliore prestazione di stagione con 26 punti frutto di un 2/4 da2 (50%), 7/12 da3 (58,3%), 1/2 ai liberi (50%) + 6 assist 5 falli subiti per 28 di valutazione.
Ottima e pertanto da evidenziare anche la prestazione di Todor Radonjic: i 15'46" in campo producono 17 di valutazione personale, la più alta dopo quella di Marino. La sua presenza si evidenzia sia in fase offensiva che difensiva, ha varietà di tiro e capacità nei rimb. soprattutto offensivi. Il giovane chiude oggi la sua prestazione con 11 punti frutto di 3/4 da2 (75%), 1/1 da3 100%) 3/3 ai liberi + 4 rimbalzi di cui 2 offensivi e 2 assist.
Giocatori, prestazione "DOWNS" .... non ve ne sono state. Tutti sono andati a referto, tutti a punti eccetto "Leo" Ceccarelli, tutti con valutazioni individiali positive.

MOMENTO CHIAVE

Al 13'43" la Mens Sana era sul 30 pari dopo essersi rimangiata un vantaggio già in doppia cifra; al 18'33" è sul 53-33. Venti punti in pochi minuto con cinque triple che hanno piegato le gambe della Junior. Triple a mitraglia, Marino due, Lupusor, Radoncjic, quest'ultimo che si ripete anche da2 dopo i canestri di Prandin su assist di Cepic, la schiacciata di Pacher su assist di Morais con rimbali difensivi di Paker palla recuperata da Prandin, rimbalzo offensivo di Radonjic. Una intensità martellante, che non ha lasciato scampo a una Casale che non si aspettava nulla del genere.

CONSIDERAZIONI SINTETICHE NEL DOPO-GARA  
Paolo Moretti, coach Mens Sana: “Voglio partire da Pacher e Morais perché ho chiesto loro di fare un passo avanti dal punto di vista dell’impegno e della leadership. L’hanno fatto nel migliore dei modi rinunciando alle statistiche, hanno fatto una partita di grande sostanza mettendo in condizione i compagni di avere chilometri di spazio. Rieti è una quadra diversa rispetto a Casale ed è diverso giocare in casa o fuori, la tensione e la lotta non è mancata lì, ma il valore di Rieti è enorme e diverso rispetto a Casale. È stato poi importante un clima all’interno dello spogliatoio ritrovato. Credo non sia stato sottolineato abbastanza quanto Rieti abbia faticato contro noi, in questa settimana poi abbiamo cambiato qualcosa e provato a giocare un tipo di basket che cercasse di evidenziare altre potenzialità. Abbiamo assolutamente bisogno di ritrovare la coesione tecnica ed emotiva che avevamo nei primi 3-4 mesi, adesso non sto pensando a sostituire Poletti o al mercato, abbiamo l’obbligo di credere in questi giocatori per fargli fare un passo avanti”.

Bookmark and Share
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu