Trapani-Mens Sana del 10-02-19 - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trapani-Mens Sana del 10-02-19

Cronache > Cronache di questa stagione
 
 

2B Control Trapani - ON Sharing Mens Sana Siena 96-82 (30-26, 26-26, 25-15, 15-15)

COMMENTO

La On Sharing Mens Sana a Trapani (già esserci andati non è cosa da poco) disputa una "onesta" partita. Anche la proprietà è a Trapani; non al palazzetto ma a casa del presidente di Lega Pietro Basciano, patron di Trapani. La squadra di coach Moretti resta a contatto per 20 minuti poi Renzi, il centrone trapanese, e compagni con un avvio 3°quarto tutto loro, portano il vantaggio interno in doppia cifra; vantaggio che rimane con un max svantaggio biancoverde di -14 (81-67) per poi tornare a -9 (86-77) dopo 5 punti consecutivi di Marino. Mens Sana senza Pacher e con Morais a fine gara salutare i compagni.   
Ai biancoverdi non è mancata certo la voglia di vincere, il cuore. Le mancanze si sono comunque evidenziate, individuali e di squadra soprattutto a livello difensivo. Nessun recupero nel punteggio è possibile se non difendi in modo efficace. La maggiore intensità difensiva fruttava solo falli nella difficoltà nel contenere gli 1vs1; maggiore fisicità (chili) degli avversari. Molte le seconde palle concesse come importanti quelle perse banalmente nei momenti di recupero.
Primo quarto con difese permissive, con Marino subito in grande evidenza insieme a Prandin e Morais; grande equilibrio nel punteggio (30-26). Situazione invariata nel secondo parziale, dove si continua a segnare a raffica: Clarke e Renzi danno il +8 a Trapani ma le triple di Morais e Radonjic riportano a -4 (56-52) nel fine quarto. Trascinata da Renzi e Ayers la 2B Control allunga nel terzo quarto sul +14 (81-67); i punti di Lupusor, di Ranuzzi ed i 5 consecutivi di Marino danno il -9 (86-77). Negli ultimi 5' Trapani controlla la rimonta dei biancoverdi di coach Moretti.
Adesso in casa Mens Sana si gioca (in settimana) la partita più importante. Occorre far fronte agli impegni presi e trovare le soluzioni alle diverse problematiche. Tutto è possibile nel bene e nel male; senz'altro una delle settimane più importanti nella storia della Mens Sana.
   

TABELLINI E MIGLIORI

TABELLINO

DATI STATISTICI E MIGLIORI

TRAPANI: Andrea Renzi 25 (8/11, 0/0), Cameron Ayers 22 (2/3, 6/10), Rei Pullazi 17 (4/5, 2/3), Rotnei Clarke 14 (5/8, 1/7), Roberto Marulli 6 (0/0, 2/6), Federico Miaschi 4 (1/1, 0/4), Curtis Nwohuocha 4 (2/3, 0/0), Erik Czumbel 2 (0/0, 0/0), Marco Mollura 2 (1/2, 0/0), Salvatore Basciano 0 (0/0, 0/0), Luciano Tartamella 0 (0/0, 0/0), Giorgio Artioli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 19 - Rimbalzi: 30 8 + 22 (Andrea Renzi 6) - Assist: 18 (Andrea Renzi, Rotnei Clarke, Federico Miaschi 5)
SIENA: Ion Lupusor 20 (5/6, 0/1), Carlos Morais 17 (4/7, 3/5), Tommaso Marino 14 (4/4, 1/6), Roberto Prandin 13 (5/9, 0/1), Alex Ranuzzi 11 (3/5, 1/2), Todor Radonjic 7 (2/3, 1/2), Janko Cepic 0 (0/0, 0/2), Giacomo Sanguinetti 0 (0/1, 0/3), Andrea Del debbio 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ceccarelli 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Ricciardelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 21 - Rimbalzi: 28 7 + 21 (Alex Ranuzzi 7) - Assist: 11 (Tommaso Marino 6) /0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)


% tiro su azione
: Trapani 53%  - Siena 36%
Rimbalzi: Trapani 31 - Siena 29
Valutazione: Trapani  115 - Siena 85
Mvp (il migliore): A. Renzi (37 val.)
Wvp (il peggiore):  J. Cepic  (-2 val.)
Migliore realizzatore: A. Reni (25pts.)
Migliore rimbalzista: A. Ranuzi (7 rbs.)
Migliore assist-men: T. Marino   (6 ast.)

DATI DEI 2 TEAM A CONFRONTO

TEAM

TIRI DA 2

TIRI DA 3

TIRI LIBERI

RIMBALZI

ASSIST

P/P

P/R

F/F

F/S

VAL.

Trapani

70%

37%

89%

9/22=31

18

7

9

21

18

115

Mens Sana B.

66%

27%

86%

8/21=29

11

10

3

18

21

85

GIOCATORI UPS&DOWNS
Prestazioni "UPS": "Lupo" Ion Lupusor, "Tommy" Marino, Alex Ranuzi e "Bobo" Prandin.
Per Lupusor la migliore partita della stagione che coincide con la non presenza di A.j. Pacher. Aumentando le responsabilità aumenta il suo rendimento: nei 27 minuti in gara fa 20 punti frutto di un 5/6 da2 (86%) meglio di Renzi (73%), 0/1 da3, 10/10 ai liberi + 3 rbs. 1 ast. per 27 di valutazione.
Tommaso Marino parte bene poi si ferma per problemi fisici ma rientra nel finale: gioca 24 minuti realizza 14 punti con 4/4 da2, 1/6 da3 (17%) 3/3 ai liberi + 3 rimbalzi e ben 6 assist con 2 palle recuperate (le uniche insieme a quella di Radonjic) che gli valgono 21 di valutazione.
Roberto Prandin va in doppia cifra nelle realizzazioni; si prende più responsabilità offensive vista l'emergenza. Realizza 13 punti giocando 28 minuti: fa 5/9 da2 (56%), 0/1 da3 e 3/4 ai liberi 7 di valutazione.
Da segnalare anche i 32 minuti di Alex Ranuzzi: massimo impegno (come sempre) che fruttano 11 punti con 3/5 (60%) da2, 1/2 da3 (50%) 2/4 ai liberi +7 rimbalzi (il migliore in campo nei rbs.) ed 1 ast per 10 di valutazione.
Giocatori, prestazione "DOWNS" .... Janko Cepic chiude con un valutazione negativa (-2). Non una grande serata per lui, subito in difficoltà nel contenere Renzi, subito con problemi di falli resta in campo 20 minuti realizzando 0 punti con 0/2 da3 e con 3 rimbalzi.

MOMENTO CHIAVE

L'inizio del terzo quarto: dopo 2 minuti di gioco Trapani va a + 11.
A 20'19" Ayers realizza da3, quindi dopo 19"; segue Clarke e Pullazi Rei anche loro da3, su assist di Renzi. Trapani a +9 (62-53).
Poi ancora Renzi e Pullazi da2  per il +12 dopo i canestri di Lupusor e Prandin per la Mens Sana.
Questo break non verrà più recuperato .

CONSIDERAZIONI SINTETICHE NEL DOPO-GARA  
Paolo Moretti, coach Mens Sana: Abbiamo fatto una partita molto solida. L'unico neo di una gara eccellente è stata non avere la giusta attenzione su alcuni secondi tiri e alcune palle perse che hanno concesso punti facili quando potevamo avvicinarci di più. I giocatori hanno giocato con la faccia giusta, l'atteggiamento giusto, senza mollare un centimetro, e hanno eseguito quello che era stato chiesto nel piano partita con grande energia e dedizione. Dal punto di vista tecnico è chiaro che l'assenza dei due lunghi di inizio stagione ha inciso, anche perché per coprire certe situazioni vicino al ferro abbiamo dovuto scoprire il perimetro, e ci hanno fatto molto più male i tiri da tre concessi per coprire il post basso di Renzi. Morais? Sappiamo tutti io, lui e la società, che la settimana prossima è molto delicata, molto importante, in cui avremo dei colloqui individuali, con scadenze e impegni. E' la settimana in cui chiariremo le posizioni di tutti i giocatori, non ci sono ancora situazioni definitive, ma quella di Morais, come Pacher e altri la valuteremo nei prossimi giorni".

Bookmark and Share
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu