Mens Sana-Virtus Roma del 09-12-18 - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mens Sana-Virtus Roma del 09-12-18

Cronache > Cronache di questa stagione
 
 

ON Sharing Mens Sana Siena - Virtus Roma 79-74 (19-15, 21-18, 16-20, 23-21)

COMMENTO
La vittoria che ci voleva per la Mens Sana, per la squadra per la società per i tifosi. Vittoria meritatissima e non solo per il gioco mostrato in campo dalla ON Sharing Mens Sana che l'ha vista avanti nel punteggio per 36' ma anche per come l'ha fortemente voluta nonostante le difficoltà gara: dall'infortunio di Poletti, che si aggiungeva nella batteria dei lunghi a quello di Cepic (fra i non presenti al match), alla gestione falli che hanno sin da subito (3 falli a Pacher), condizionato non poco la gara. Coach Moretti ha fatto un capolavoro nella preparazione della sfida e soprattutto nell'affrontare le esigenze del campo. La squadra ha risposto al meglio in tutti gli effettivi, non ha avuto pause, non si è persa nelle difficoltà.  
Nel primo quarto i biancoverdi toccano subito il +7 nonostate sviste e metodo l'arbitrale severo per la Mens Sana e permissivo per Roma. Nella seconda frazione la Virtus recupera con Landi in evidenza ma Poletti è il primo ad arrivare in doppia cifra; 40-33 all'intervallo. Terzo quarto complicato per i biancoverdi: la Virtus non realizza sul campo ma i viaggi in lunetta per Sims (soprattutto) e compagni sono continui, la Mens Sana risponde con le triple di Pacher, Lupusor e Radonjic ed i liberi di Prandin (56-53). Nell'ultimo quarto errori per entrambe poi Roma con Baldasso da3 pareggia (59-59). Appena rientrato sul parquet, Pacher spara dai 6.75; ma dall’altro lato del campo subisce quattro punti di Sims (62-63 al 35’). Baldasso vola in contropiede per il +3 Virtus. Break stellare di 10-0 per la Mens Sana: quattro punti di Sanguinetti, bombe di Lupusor e Radonjic (72-65 al 36’). Sims con quattro punti consecutivi riporta Roma sul -3. Tripla importantissima di Pacher dal centro, poi Marino con due liberi fa volare la ON Sharing sul +8 a 1’ dal termine. Pacher non sbaglia dalla lunetta per il +10. La partita non ha più storia; e come in un bel film restano i titoli di coda con la colonna sonora dei canti della Brigata Biancoverde in curva.

TABELLINI E MIGLIORI

TABELLINO

DATI STATISTICI E MIGLIORI

SIENA: Morais 15 (3/5, 3/6), A.j. Pacher 13 (0/3, 3/3), Poletti 11 (4/6, 0/2), Lupusor 11 (1/3, 3/4), Marino 9 (2/3, 0/4), Sanguinetti 7 (1/1, 1/4), Prandin 7 (1/5, 0/1), Radonjic 3 (0/1, 1/4), Ranuzzi 3 (0/0, 1/1), Ricciardelli 0 (0/0, 0/0), Del debbio 0 (0/0, 0/0), Ceccarelli 0 (0/0, 0/0)
VIRTUS ROMA:  Sims 19 (5/9, 0/0), Landi 13 (2/6, 1/2),  Moore 12 (3/8, 1/7), Sandri 10 (3/5, 1/3), Santiangeli 5 (0/1, 1/2), Baldasso 5 (1/1, 1/3), Chessa 5 (1/3, 1/3), Alibegovic 3 (0/1, 1/2), Saccaggi 2 (0/1, 0/1), Lucarelli 0 (0/0, 0/0)

% tiro su azione: Roma 38% - Siena 43%
Rimbalzi: Roma 33 - Siena 39
Valutazione: Roma 71 - Siena 78
Mvp (il migliore): Landi  (25 val.)
Wvp (il peggiore):  Baldasso   ( 0 val.)
Migliore realizzatore: Sims  (19 pts.)
Migliore rimbalzista: Landi  (11 rbs.)
Migliore assist-men: Sanguinetti (4 ast.)

DATI DEI 2 TEAM A CONFRONTO

TEAM

TIRI DA 2

TIRI DA 3

TIRI LIBERI

RIMBALZI

ASSIST

P/P

P/R

F/F

F/S

VAL.

Virtus Roma

43%

30%

77%

6/27=33

10

11

9

28

26

74

Mens Sana Siena

44%

41%

83%

8/31=39

11

18

5

26

26

78

GIOCATORI UPS&DOWNS
Buone le prestazioni di tutti i giocatori della Mens Sana. Difficile evidenziare le prestazioni "UPS":
Morais non tradisce e nei suoi 32'42" in campo fa tutto al meglio sia nella fase offensiva che difensiva; chiude con 15 pts. il migliore per Siena, con 3/5 da2, 3/6 da3, + 6 rbs. 3 ast. con 5 falli subiti per 16 di valutazione.
Aj. Pacher sta in campo solo 18' a causa dei falli (uscirà per 5 falli nel finale) ma la sua prestazione è "UP": chirurgico con le sue bombe quando c'era bisogno di punti, fa 3/3 ed anche 4/4 ai liberi, cattura 6 rbs. per 12 di valutazione.
Ottimi anche i 18' di Poletti (prima dell'infortunio) con 4/6 da2; non mette la tripla 0/2 ma fa 3/4 ai liberi + 5 rbs. di cui 1 off. e recupera 2 palle per 14 di valutazione.
Lupusor, con i problemi dei lunghi, ha fatto il super "UP", la sua migliore prestazione al momento in stagione: sta in campo 24' realizza 11 pts. con 1/3 da2, ed un ottimo 3/4 da3 .... grande "Lupo"!! cattura anche 7 rbs. il migliore per Siena ai rimbalzi.
Tommy Marino non trova la retina da3 0/4 ma chiude con 2/3 da2 e 5/6 ai liberi + 2 rbs. e 2 ast. Bravo capitano !
Sanguinetti chiude con 1/1 da2, 1/4 da3 e 2/2 ai liberi con 4 ast. .... non ci sorprende più; è una certezza!!
Molto bene anche Prandin importante in uno dei momenti chiave della partita con 5/7 ai liberi; come il mai domo Alex ed il generoso Todor.
Giocatore, prestazione "DOWN" .... nessuno da segnalare.  

MOMENTO CHIAVE

La partita ha visto diversi momenti importanti  .... anche se il passaggio dal -3 al +7 ha tolto la paura maggiore ed ha ridato ossigeno a squadra e tifosi.
Al 38'36", dopo essere stata constantemente in vantaggio, la Mens Sana si trova sul -3 (62-65).
Sanguinetti si prende un fallo e fa 2/2 ai liberi; segue Lupusor che mette la tripla su assist di Sanguinetti. Poi "Jack" recupera palla, la passa a Morais che scarica per la tripla di Radonjic. Per Roma Sims prima perde palla e poi Santiageli sbaglia dall'area mentre per Siena ancora Sanguinetti realizza da2 per il +7 (72-65) al 26'22".
Tutto questo in 2 minuti.

CONSIDERAZIONI SINTETICHE NEL DOPO-GARA  
Paolo Moretti, coach Mens Sana:“"Abbiamo vinto una partita dura, ruvida. perchè fra le tante potenzialità dei nostri avversari mettevano in campo chili e centimetri; noi abbiamo fatto qualche adeguamento al quintetto, abbiamo scelto di fare una partita di grande sacrificio difensivo, basti pensare che Radonijic e Ranuzzi, che sono le nostre ale piccole, hanno marcato dal plaimaker al loro centro e questo è la dimostrazione di quanto tutti si siano messi a disposizione delle esigenze sia nell'affrontare prima la squadra che avevamo di fronte poi le esigenze che la partita ci ha posto difronte. Il flash del terzo quarto in cui abbiamo perso nella stessa azione Poletti per infortunio e Packer per il quarto fallo poteva essere una situazione che metteva in ginocchio chiunque invece abbiamo trovato risorse, sistemato un pò di cose, abbiamo fatto quintetti estremamente atipici essendo in grandissima emergenza. Quindi è stata una partita vinta con la testa con la tattica ed anche con un grande cuore".

Bookmark and Share
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu