Virtus Roma-Mens Sana del 15-04-18 - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Virtus Roma-Mens Sana del 15-04-18

Cronache > Cronache di questa stagione
 
 

VIRTUS ROMA – SOUNDREEF MENS SANA  68-66 (21-10; 33-30; 52-45)


COMMENTO
A seguito dei risultati delle altre coinvolte nella lotta per le ultime posizioni dei playoff (tutte perdenti) la vittoria di oggi della Mens Sana a Roma voleva dire, in casa di vittoria nell'ultima in casa, i playoff sicuri. Così non è stato. I meriti della Virtus Roma sono quelli di aver fatto la sua onesta partita nonostante le poche motivazioni di classifica; per Bucchi un test importante per consolidare le certezze a disposizione in vista di quello che aspetta i capitolini nella post season. I demeriti della Mens Sana possiamo sintetizzarli in un approccio gara negativo, un Ebanks mai entrato in gara e subito "domato" da Aristide Landi ed una percentuale ai liberi disastrosa (15/26 - 58%); determinante. I biancoverdi sono rimasti in partita grazie ad un eccezionale Kyzlink, l'unico ad andare in doppia cifra (26 pts.); per tutti gli altri "gli spiccioli" ...troppo poco !        

La Virtus Roma, che aveva fatto nel derby contro l'Eurobasket 0/12 da 3, parte subito con tre triple che le permettono di andare subito a + 12 (19-7) grazie anche ad una difesa mensanina soft ed a 5 palle perse in 10'. Ebanks si innervosisce, si fa male ad un ginocchio ed esce; Saccoggi soffre la pressione difensiva, va in confusione ed esce. Siena gradatamente recupera. Va all'intervallo con -3 (33-30) ma il ritorno in campo è ancora negativo ed i capitolini tornano a + 12 (47-35). Poi capitan Saccaggi mette due triple a 3'08" dal termine terzo periodo. Gara nuovamente tutta da giocare alla pari.
Roma ha poco da Roberts ed ancor meno da Thomas ma trova leadership in Aristide Landi, che si carica sulle spalle le responsabilità nei momenti delicati con canestri importanti (19 pts.) ed in Baldasso, importante nel finale quando i biancoverdi mettono la testa avanti (56-58) con il solito Kyzlink. Poi  Baldasso fa 2/2 ai liberi mentre per la Mens Sana ai liberi 0/2 di Ebanks, 0/2 di Vildera, 1/2 di Sandri. La Mens Sana negli ultimi secondi torna a -1 (67-66) con il 2/2 di kyzlink ai liberi ma manca il tempo ed anche l'ultimo possesso non viene giocato al meglio.

Domenica arriva Tortona ed in caso di vittoria tutte le attenzioni andranno ai risultati dagli altri campi. Per una classifica avulsa con 5/6 squadre a 28 punti da seguire con attenzione il risultato di Agrigento a Roma (vs Eurobasket) . Se perde Agrigento potrebbero passare Treviglio e Siena; se vince Agrigento a Roma passerebbero la stessa Agrigento e Treviglio (logicamente se Treviglio vince in casa il recupero infrassettimanale contro Reggio Calabria).
In breve: se Agrigento perde a Roma la Mens Sana passa; se Agrigento vince a Roma la Mens Sana può solo passare se Treviglio perde le due gare che deve giocare, il recupero in casa con Reggio Calabria e la trasferta a Biella.


TABELLINI E MIGLIORI

TABELLINO

DATI STATISTICI E MIGLIORI

Virtus Roma: Landi 19 (5/7, 2/3), Roberts 14 (5/7, 0/0), Thomas 9 (2/7, 1/2), Chessa 9 (0/2, 3/7), Baldasso 9 (2/3, 1/4), Raucci 4 (2/4, 0/0), Maresca 2 (1/5, 0/1), Parente 2 (1/1, 0/2), Vedovato 0 (0/0, 0/0), Lucarelli 0 (0/0, 0/0)
Soundreef Siena: Kyzlink 26 (6/8, 2/6), Vildera 8 (4/6, 0/0),  Ebanks 8 (2/4, 1/3), Sandri 7 (3/7, 0/2), Saccaggi 7 (0/3, 2/5), Casella 6 (0/0, 2/4), Borsato 2 (0/0, 0/2), Simonovic 2 (0/2, 0/0), Lestini 0 (0/0, 0/0), Cepic 0 (0/0, 0/0), Costi 0 (0/0, 0/0), Lurini 0 (0/0, 0/0)

% tiro su azione: Roma 45,4% - Siena 42,3%
Rimbalzi: Roma 30 - Siena 27
Valutazione: Roma 72 - Siena 63
Mvp (il migliore): Kyzlink  (27 val.)
Wvp (il peggiore):  Maresca  (-2 val.)
Migliore realizzatore: Kyzlink (26 pts.)
Migliore rimbalzista: Vildera (9 rbs.)
Migliore assist-men: Baldasso  (7 ast.)

DATI DEI 2 TEAM A CONFRONTO

TEAM

TIRI DA 2

TIRI DA 3

TIRI LIBERI

RIMBALZI

ASSIST

P/P

P/R

F/F

F/S

VAL.

Virtus Roma

50%

37%

79%

8/25=33

16

12

4

22

28

72

Mens Sana Siena

50%

32%

58%

8/24=32

11

10

3

18

20

63

GIOCATORI IN-OUT
La prestazione di Tomas Kyzlink è "IN" in tutti i sensi fra i senesi ed anche "U" (come unica), nel senso che gli altri non hanno collaborato molto. Chuide con 26 punti fatti in 30' frutto di 6/8 da2,  2/6 da3,  8/11 ai liberi con ben 6 rimbalzi + 1 palla recuperata, 2 assist per 31 di valutazione.
Canestri di talento purissimo, incontenibile. Costretto a fare anche qualche forzatura di troppo quando i compagni sono meno presenti e lui deve mettersi in proprio contro natura.  
Segnaliamo "IN" anche la prestazione di Casella, più positivo rispetto alle ultime uscite, con 6 pts. (2/4 da3) + 1 rbs ed 1 recupero.Da segnalare soprattutto per aver messo le due triple in un momento in cui i capitolini sembravano voler scappare sul 19-7 e 23/15.
Non ce ne voglia Ebanks ma la sua prestazione è stata pesantemente negativa "OUT". Chiude con soli 8 punti (2/4, 1/3 ed un grave 1/5 ai liberi) + 4 rimb. per 6 di valutazione. Troppo, ma troppo poco, per un giocatore del suo livello.



MOMENTO CHIAVE

In una partita andata a  strappi, con la Mens Sana sempre alla ricerca di ricucire strappi e svamtaggi, il momento chiave è stato dal 36' al 38'30". Due minuti e mezzo in cui dal +2 a favore della Mens Sana (56-58) frutto di un 2+1 di Kyzlink, Siena torna a segnare dopo 2'30" dalla lunetta con 1/2 di Sandri. Errori ai liberi per Ebanks (0/2), Vildera (0/2) con Saccaggi che perde palla e Kyzlink che sbaglia la trupla. La Mens Sana dal +2 torna a -6 (63-58) ad 1'30" dalla fine.
In questi 2'30" per Roma segna Baldasso da3, si ripete dall'area ed al tiro libero, recupera 1 palla e offre un bell'assist a Landi che realizza da sotto.     


CONSIDERAZIONI SINTETICHE NEL DOPO-GARA
 
Coach Matteo Mecacci “Abbiamo fatto l’errore di sbagliare approccio dando fiducia a Roma, da lì il match è stato in salita. Partita, tattica, energica e combattuta fin dalla palla a 2, abbiamo accumulato uno svantaggio importante poi ricucito, Roma è stata aggressiva ed energica come da piano partita. Mi dispiace in particolare per i tiri liberi negativi, hanno inciso molto, come ha inciso la prestazione sottotono di Ebanks, che nel secondo quarto non ha praticamente giocato, nel terzo è stato claudicante e non efficace come al solito”.

Bookmark and Share
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu