Mens Sana-Legnano del 08-04-18 - Basketsiena.it - Il portale del basket mensanino e senese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mens Sana-Legnano del 08-04-18

Cronache > Cronache di questa stagione
 
 

SOUDREEF MENS SANA - FCL CONTRACT LEGNANO   90-85 (25-21, 20-19, 29-21, 16-24)


COMMENTO
La nuova Soundreef Mens Sana batte Legnano, seconda in classifica, e colleziona la sua quinta vittoria nelle ultime sette gare. Questo spiega l'aggettivo "nuova" riferito alla squadra biancoverde, squadra che con la crescita di Tomas Kyzlink e del proprio gioco e convinzione è ben diversa da quella vista alcuni mesi prima.
Un big match importante perché la vittoria potrebbe consegnare alla Soundreef Mens Sana la quasi certezza della salvezza senza andare a cercare scenari più importanti (playoff) che comunque nei numeri e nelle possibilità esistono.

La Fcl Contract Legnano ha dimostrato sul campo di essere una squadra forte ed organizzata arrivata a Siena con un paio di assenze, le stesse che non l'hanno comunque limitata nella vittoria riportata nel precedente turno contro Scafati. Pieno merito ai Biancoverdi che rispettano in pieno il piano partita di coach Mecacci tendente a limitare la pericolosità perimetrale degli ospiti (una delle migliori nel tiro dalla lunga) pur concedendo qualcosa in più sotto al suo centro verticale Mosley. Risultato: Mosley farà 26 punti (suo high di stagione) ma la squadra si limiterà a fare solo 6/25 da 3 (24%). Quest'ultimo dato determinante per il successo come il numero delle palle perse (12 p.p.) quasi il doppio di quelle senesi.
La Mens Sana gioca offensivamente una grande partita: fa 90 punti contro una formazione che ne prende mediamente 74 (la terza migliore del campionato), tira da 3 con uno strepitoso 50% (10/20), grazie soprattutto ad un super Kyzlink con 7/10,  aggiungendo anche 14 rimbalzi offensivi, dato non abituale per i mensanini, con 6 di Vildera, 3 di Ebanks, 2 di Kyzlink ed 1 di Casella che le consentono secondi possessi e punti.
.
Prestazione offensiva intensa, fluidità del giro palla e nella precisione dalla lunga; caratteristiche che si evidenziano soprattutto nel terzo quarto nel quale si aggiunge anche una intensità ed una aggressività difensiva maggiore (Sandri e Saccaggi su tutti).
Se la Mens Sana gioca a questo livello può ben sperare anche in un risultato positivo nelle ultime due gare di questa Regular season poi ..... i conti  li facciamo alla fine .... ora possiamo solo dire che la squadra arriva a quest'ultime battute del campionato nella forma migliore.    


TABELLINI E MIGLIORI

TABELLINO

DATI STATISTICI E MIGLIORI

SIENA: Kyzlink 25 (2/6, 7/10), Ebanks 22 (7/14, 1/3), Vildera 18 (8/12, 0/0), Saccaggi 11 (4/8, 0/2), Sandri 7 (1/4, 1/2), Borsato 5 (1/4, 1/3), Simonovic 2 (0/0, 0/0), Casella 0 (0/1, 0/0), Lestini 0 (0/0, 0/0), Cepic 0 (0/0, 0/0), Pannini 0 (0/0, 0/0), Lurini 0 (0/0, 0/0)
LEGNANO: Mosley 26 (12/14, 0/0), Raivio 21 (4/7, 2/3), Zanelli 11 (3/3, 1/7), Tomasini 11 (2/6, 2/6), Rei 11 (4/5, 1/5), Toscano 5 (2/6, 0/2), Roveda 0 (0/1, 0/2), Berra 0 (0/0, 0/0), Maiocco 0 (0/0, 0/0), Biraghi 0 (0/0, 0/0), Gazineo 0 (0/0, 0/0)

% tiro su azione: Legnano 49%-Siena 48%
Rimbalzi: Legnano 41 - Siena 34
Valutazione: Legnano 95 - Siena 93
Mvp (il migliore): Mosley (47 val.)
Wvp (il peggiore):  Toscano (-6 val.)
Migliore realizzatore: Mosley  (26 pts.)
Migliore rimbalzista: Mosley (18 rbs.)
Migliore assist-men: Sandri (5 ast.)

DATI DEI 2 TEAM A CONFRONTO

TEAM

TIRI DA 2

TIRI DA 3

TIRI LIBERI

RIMBALZI

ASSIST

P/P

P/R

F/F

F/S

VAL.

Legnano

64%

24%

72%

15/26=41

15

13

3

21

21

95

Mens Sana Siena

57%

50%

70%

14/20=34

14

8

8

21

21

93

GIOCATORI IN-OUT
I dati mettono in evidenza la partita offensiva di Giovanni Vildera. Doveva affrontare una "sfida impossibile" contro William Mosley, giocatore verticale dinamico e di sostanza sotto canestro, di un livello assai superiore. Mosley farà 26 punti, il suo max stagionale ma Giovanni Vildera a fine gara avrà un saldo negativo di 8; farà infatti 18 punti e , cosa di rilievo, catturerà 6 rimbalzi offensivi. Giovanni, Cuor di leone, chiudera con un ottimo 8/12 dal campo (66,67%) ed avrà un 20 di valutazione.
Con 23 di valutazione chiude la suo prestazione Tomas Kyzlink, sempre più anima di questa nuova Mens Sana, Fondamentale sarà il suo 7/10 da 3 (70%) con alcune conclusioni tanto belle quanto difficili, cinque delle quali allo scadere dei 24". Ebanks, meno appariscente, viene fuori alla distanza quando la gara cresce d'intensità ed importanti saranno i suoi soliti canestri impossibili, chiuderà con 7/14 da 2 (50%) 1/3 da 3 (33%) + 9 rbs., 2 ast, 2 palle recuprate, e con 5 falli subiti.
A seguito di una bella partita, ben giocata da tutta la squadra non segnaliamo nessun giocatore "out" anche se l'unico a chiudere con un valutazione negativa (-3) è Federico Lestini in campo però solo 2'27" con 1 palla persa e 2 falli commessi .... non la sua gara.


MOMENTO CHIAVE

Il momento chiave della partita è stato nel terzo quarto durante il quale la Mens Sana fa un break importante e decisivo che la porta al suo max vantaggio +17 (74-57).
Prima del 25esimo minuto Vildera prima realizza dall'area su assist di Ebanks, poi pende un rimbalzo offensivo che trasforma in 3 punti con canesrto + fallo; nelle azioni successive giocate vincenti di Kyzlink e Saccaggi per il +10 (61-51).
Nei 3' successivi (fino al 28esimo minuto) Ebanks fa 10 punti quanti ne farà Legnano in 6' (dal 22' al 28'): sbaglieranno da 3 Rei e Zanelli due volte, e Roveda e Tommasini una volta con l'aggiunta di 5 palle perse (Mosley, Raivio e Zanelli). Il vantaggio della Mens Sana tocca così il +17.  


CONSIDERAZIONI SINTETICHE NEL DOPO-GARA
 
Coach Matteo Mecacci “C’è da dire che è stata una partita molto ben interpretata dai ragazzi, abbiamo giocato con grande energia in attacco, visto le rotazioni ridotte di Legnano che l’hanno portata a una strategia conservativa. Abbiamo chiesto di aprire la scatola per far uscire Mosley e trovare tiri aperti sul perimetro e molti extrapossessi: per noi 14 rimbalzi offensivi sono tanti. In attacco per 40′ abbiamo prodotto una partita consapevole ed intelligente, in difesa abbiamo ceduto qualcosa ma Legnano è una squadra forte che nonostante le assenze ha avuto dedizione e continuità”.

Bookmark and Share
 
eXTReMe Tracker
Torna ai contenuti | Torna al menu